venerdì 25 settembre 2015

Mini Croissant con Salsiccia e Melone per MTChallenge n. 50 - Il Giubileo



Rieccomi! Ancora non ci credo che ho preparato i croissant!!
Eppure gli ingredienti sono proprio quelli di base, semplici, ma come dice Lou, ci vuole tanta, tanta pazienza.
La passione per i croissant nasce quasi insieme a me. Avevo pochi anni e avevo già assaporato i croissant caldi, appena fatti, comprati nelle boulangeries alla periferia di Parigi.
Il croissant aux amandes (con le mandorle), il croissant avec le framboises (con i lamponi) erano fra i preferiti, ma il migliore di tutti era il pain au chocolat (con il cioccolato).
Li comprava mio babbo e me li portava le domeniche mattine mentre volavo sull'altalena, aspettando che passasse il treno delle 9.
Si, perchè, per la gioia di quasi tutti i bambini, abitavo proprio davanti alla ferrovia! Fra le rotaie e il giardino dove c'era l'altalena, c'era solo un recinto, un basso steccato di legno che tremava ogni volta che passava il treno.
E così ogni giorno, guardavo il treno passare davanti a me e mangiavo croissant, fino a quando abbiamo caricato la nostra scassatissima macchinina e siamo partiti, questa volta verso l'Italia, lasciando per sempre la bella casa con il giardino, il treno, l'altalena e i meravigliosi croissants....ma questa è un'altra storia.

Tutti questi ricordi affiorano ancora una volta, mentre preparo i croissant di Lou
Il ripieno è un pò azzardato (vedi note), ma vi assicuro che sono davvero strepitosi!!







Ripieno
120 g di melone, privato di buccia e semi, tritato
150 g di salsiccia, priva di budello e battuta con il coltello
pepe nero

Copertura
1 uovo, sbattuto
semi di sesamo

Mettete il melone tritato e la salsicia in una ciotola, aggiungete il pepe nero, macinato fresco ed amalgamate, fino a formare una "pasta". Procedere come nella descrizione del croissant qui sotto.


Mini Croissant con Salsiccia e Melone per MTChallenge n. 50

Ecco la ricetta di Lou (the english version of the croissant recipe is available in Lou's blog The Rise of the Sourdough Preacher)
x circa 24 mini croissants
400 g farina 00, W300-330 meglio, se non possibile W350 (io ho usato la 00)
220 ml latte
40 g burro ammorbidito a temperatura ambiente
30 g zucchero
4 g lievito di birra istantaneo
9 g sale
4 g aceto di vino bianco
200 g burro per sfogliatura
In una ciotola sciogliete lo zucchero ed il sale con il latte e l’aceto.
A parte setacciate la farina con il lievito di birra istantaneo.
Unite il burro, gli ingredienti liquidi a quelli secchi fino ad ottenere un impasto grezzo.
È importante che l’impasto non venga lavorato eccessivamente, in modo da evitare di sviluppare la maglia glutinica. Se ciò dovesse accadere vi ritrovereste con un impasto troppo forte che si strappa durante la fase della sfogliatura.
Formate un quadrato e avvolgetelo in pellicola alimentare. Fate riposare il panetto in frigo per 6 ore e se notate che l’impasto lievita dopo un paio d’ore sgonfiate l’impasto.
Poco prima di tirare fuori l’impasto preparate il panetto di burro schiacciandolo tra due fogli di carta da forno come mostrato nei video. Rimettete il panetto di burro nel frigo mentre stendete l’impasto.
Stendete l’impasto a circa 6 mm di spessore facendo in modo che sia largo poco più del panetto di butto e alto due volte l’altezza dello stesso.



Mettete il burro su una metà e richiudetevi l’altro lembo sopra come nel video di Envie de Bien Manger e procedete con la piega a tre (a differenza di quanto mostrato nel video, dove viene fatta una piega a quattro).
Mi raccomando, siate pazienti e per la stesura dell’impasto fate esattamente come lui, soprattutto la cosa di schiacciare con il mattarello, perché così non rischierete di strapparlo.
Avvolgete l’impasto in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa mezz’ora.
Stendete il rettangolo, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, tirandolo ad una lunghezza corrispondente a tre volte il lato corto e fate una piega a tre come mostrato nel video.


Avvolgete in pellicola alimentare e fate riposare in frigorifero circa mezz’ora. Ripetete la piega a tre e il riposo in frigo. Se fa eccessivamente caldo fate riposare 15′ in frigo e 15′ in freezer.
Fuori dal frigo dividete l’impasto in due e stendete le due porzioni ad una dimensione di 26 x 34 cm e uno spessore di circa 3-4 mm ciascuna. Il piano di lavoro deve essere infarinato a sufficienza, ma non esagerate!
Sbattete l’impasto sul piano di lavoro due volte, per favorire sfogliatura, dopodiché tagliate dei triangoli dalla base di 11 cm circa (io uso un coltello molto grande e affilato tipo da macellaio).


Fate riposare i triangoli per 20′ in frigo prima della formatura.
Fuori dal frigo stirate leggermente la punta dei triangoli, praticate una piccola incisione in mezzo alla loro base, mettere un cucchiaino di ripieno e arrotolate con delicatezza i lembi senza premere né stringere troppo l’impasto.
Se fate i croissant la sera per il mattino lasciateli lievitare sulla teglia per un’ora, coperti con pellicola alimentare, dopodiché metteteli in frigo per tutta la notte.
La mattina tirate i croissants fuori dal frigorifero almeno due ore prima della cottura, spennellateli con dell’uovo sbattuto e passato attraverso un colino a maglia fitta muovendo il pennello dal centro del croissant verso l’esterno per evitare che l’uovo faccia attaccare gli strati della sfoglia e copriteli con pellicola alimentare.
I croissant vanno lasciati lievitare a temperatura ambiente almeno due ore (con il caldo agostano, probabilmente in settembre saranno necessaire tre ore) e sono pronti quando tremano un po’ come un budino quando la teglia viene leggermente scossa (non esagerate, dopotutto non vorrete mica compromettere la lievitazione!).


Se volete cuocerli il giorno stesso disponete i croissant su una teglia da forno coperta con carta oleata, spennellateli l’uovo sbattuto, coprite con pellicola alimentare e lasciate lievitare a temperatura ambiente per circa 2-3 ore. Prima di cuocere i croissant spennellateli nuovamente con l’uovo sbattuto e cospargete di semi di sesamo.Preriscaldate il forno a 220° C per 5′, cuocete per circa 10′ dopodiché abbassate la temperatura a 200°C e cuocete ulteriori 10′ o finché ben dorati. Fuori dal forno fate raffreddare su una gratella. 


Note:
-è la prima volta che preparo i croissant e la tecnica va sicuramente raffinata. Mi sono venuti sfogliati (anche troppo!), e croccanti. Molto burro è fuoriuscito durante la cottura (evidentemente sono lievitati meno del previsto), ma il sapore e la goduria di mangiarli caldi appena sfornati, non ha prezzo!
-il ripieno che ho usato, l'ho scoperto in un ristorante in Maremma: ho mangiato degli gnocchi conditi proprio con salsiccia e melone e ho voluto sperimentare qualcosa di simile per il ripieno dei miei croissant. Ho fatto fatica a tenerli lontano dalle grinfie e fauci dei miei figli, solo per fare qualche foto! Provare per credere! 


-io ho usato metà dose di ripieno, perchè volevo utilizzare anche un ripieno dolce: quindi ho inserito le mie confetture fatte in casa di albicocche e fragole nell'altra metà di croissant (che però non rientrano in gara e non sono descritte nella ricetta).




 E ho fatto male: i miei figli hanno preferito di gran lunga quelli con salsiccia e melone!!!!




-Un doveroso grazie a Lou e all'MTC per aver proposto una gara così bella!



Con questi croissant, partecipo all' MTChallenge n. 50, proposto da Lou "The Rise of the Sourdough Preacher)


10 commenti:

  1. senti ma... posso copiartelo, questo ripieno strepitoso?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente si! Davvero non avrei creduto ad un'accoppiata così felice e semplice, e invece è strepitosa! Grazie !!!

      Elimina
  2. Bellissimi questi croissant.. ma il ripieno?? Pazzesco! Mai avrei pensato a questo accostamento, e invece.. chapea!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Ormai i miei figli sono abituati alle mie sperimentazioni e si sono litigati questi, invece che quelli con l'albicocca (cose dell'altro mondo!!!)

      Elimina
  3. Quanto mi piace questo accostamento melone e salsiccia!!! E lo credo bene che i tuoi figli se li sono litigati! Piccoli scrigni croccanti, sfogliati alla perfezione, con un ripieno originale e molto gustoso...brava!

    RispondiElimina
  4. bravissima sia per il croissant sia per il ripieno. Sempre ricette splendide, cara Isabel.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  5. Isabel fantastici.... ma che ripieno intrigante!!!! Bravissima! Un bascione

    RispondiElimina
  6. Salsiccia e melone???
    Sono troppo intrigata!
    Mamma mia, mi sento quasi il sapore in bocca...sto sognando
    Grazie Isabel :)
    In bocca al lupo :)

    RispondiElimina
  7. mai provato l'accostamento, ma se proviene da te lo assaggerei ad occhi chiusi. E questi croissant sono una gioia per gli occhi (solo per quelli, purtroppo!). Next time, dopo che hai fatto i triangoli, lasciali in frigo per una notte: io ce li ho lasciati un pomeriggio intero, poi ho formato da quasi freddi e ho lasciato lievitare- e con tutta che ho stracciato l'impasto durante la lavorazione, non è fuoriuscita neanche una goccia di burro in cottura. Ma sono meravigliosi, comunque!

    RispondiElimina
  8. pensavo di averli visti tutti questi fantastici croissant che hanno invaso il web!!! Invece mi stavo perdendo questa delizia....meno male sono passata!!!
    Buona settimana

    RispondiElimina