lunedì 30 marzo 2015

I Corvi e l'Albero - Estonian Kringle




I Corvi e l' Albero

Un viaggio nella nebbia
la strada bagnata di pioggia
i campi coperti di neve
un albero, spoglio, i cui rami si stagliano sul fondale bianco come stiletti
e poi i corvi, tanti corvi
accovacciati e fermi
in attesa
di un boccone o di una preda
la nebbia sale
i corvi sentono il gelo che avvolge l'aria
spiccano il volo, insieme
e urlando il loro sgraziato e melanconico gracchiare
se ne vanno
lasciando l'albero più solo.
La vita continua

(I.F.)


La vita continua. E' primavera ormai e sono tornate le rondini e i prati sono distese di margherite e di viole. Il sole splende e l'aria è un misto fra il caldo e il freddo.
Però, c'è ancora tanta voglia di mangiare comfort food, il cibo che ci conforta quando abbiamo bisogno di una coccola e per sentirci meno soli, quando pensiamo alle persone perse nel mondo dei sogni.






E così ho fatto questo dolce, lievitato, molto particolare, speziato, glassato e riempito di ogni dolcezza, così da riempire quel vuoto che deve essere a tutti i costi, colmato. 
E continuo a sognare....non costa niente e ci fa bene...





Estonian Kringle
Impasto
300 g di farina (per me Farina Uniqa)
120 ml latte tiepido
un pizzico di sale fine
7 g di lievito di birra secco (io ho usato 100 g di lievito madre)
50 ml di olio extra vergine d'oliva
1 uovo
2 cucchiai di zucchero semolato (circa 40 g)

Ripieno
50 g di burro morbido a temperatura ambiente
5 cucchiai di zucchero semolato vanigliato*
2 cucchiai di cannella in polvere
un punta di cucchiaio di chiodi di garofano in polvere

Decorazione
Latte per spennellare
Zucchero
Cannella in polvere
Mandorle affettate

Versare il latte, il lievito, lo zucchero e l'olio in una ciotola e mescolare. Lasciare riposare 10 minuti.
Aggiungere la farina e il sale e lavorare con la frusta a gancio della planetaria oppure prima con un cucchiaio e poi con le mani, in modo da incorporare tutti gli ingredienti, fino ad ottenere un'impasto liscio e morbido, ma non appicicoso.
Formare una palla e mettere in una ciotola. Coprire con della pellicola alimentare e lasciare lievitare in un posto caldo e asciutto (il forno spento va benissimo), per circa un'ora.
Nel caso venga usato il lievito madre, lasciare lievitare circa 8 ore.
Mentre l'impasto lievita, preparare il ripieno: versare il burro, lo zucchero e le spezie in una ciotolina e mescolare per incorporare tutti gli ingredienti. Tenere da parte.
Trasferire l'impasto su un piano di lavoro , precedentemente infarinato e stenderlo con un mattarello in un rettangolo di circa 20 x 30 centimetro e di circa 1 centimetro di spessore.
Spennellare con quasi tutto il ripeno facendo attenzione ai bordi (tenere circa 1 centimetro ai lati).
Arrotolare l'impasto steso con il ripieno fino ad ottenere un lungo bastone. Pizzicare insieme i lati per chiudere il rotolo e mettere su un foglio di carta da forno.
Trasferire il rotolo su un una placca da forno o piatto rettangolare e porre in freezer per circa 20 minuti. Questo aiuterà ad intrecciare meglio
Togliere dal freezer e tagliare il rotolo a metà lasciando intatta alcuni centimetri di un'estremità.
Voltare la parte tagliata in alto e delicatamente spostare la metà di destra sopra quella di sinistra, intrecciando fino a finire il rotolo. Formare un cerchio e attaccare le estremità insieme.
Porre il kringle su una teglia da forno precedentemente rivestita di carta da forno e mettere nel forno spento. Spennellare con il rimanente ripieno.
Lasciare lievitare per circa un'ora (nel caso venga usato lievito madre, lasciare lievitare per 4 ore).
Togliere dal forno.
Riscaldare il forno a 200° C
Cuocere per circa 30-40 minuti. Circa 10 minuti prima di toglierlo dal forno, spennellare con il latte e cospargere con, lo zucchero, la cannella e le mandorle e rimettere in forno, riducendo la temperatura a 180° C


Con questa ricetta partecipo al contest indetto da Cucina Semplicemente in collaborazione con Farina UNIQUA Verde Molino Dallagiovanna






5 commenti:

  1. bellissimo lo è davvero e di certo goloso e buono, felice settimana !

    RispondiElimina
  2. Che coincidenza Isabel, ho fatto ben due volte in Kringel nello scorso mese!!!
    Purtroppo non l'ho potuto assaggiare ma le cavie mi han detto era ottimo ;)
    Un abbraccio
    Lou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia allora...spero che presto tu possa rifarla e gustarla ben bene! Resistere alle tentazioni è difficilissimo, purtroppo per me...Ciao Lou!!

      Elimina
  3. Ma che bello! Non l'ho mai fatto, da provare! Ciao!

    RispondiElimina