venerdì 31 gennaio 2014

Crostata al Grano Saraceno con Confettura di Lamponi e Mandorle - Buckwheat Tart with Raspberry Jam and Almonds Gluten free



Questo libro ha un significato particolare: il patto stretto tra la nonna esperta in cucina e la nuora che non sapeva cucinare
Una volta alla settimana decidevano di preparare un ricetta insieme, così la nonna imparava una ricetta nuova e la nuora imparava a piccoli passi, come tenere in mano un mestolo, come fare il soffritto, come cucinare la pasta, ecc
Anche negli anni successivi, quando la nuora aveva imparato i segreti della cucina italiana, dava sempre un'occhiata a lei, Ada Boni. Non lo chiamava mai Il Talismano della Felicità, ma Ada Boni
E così è anche per me.


Crostata al Grano Saraceno con Confettura di Lamponi e Mandorle
Liberamente ispirata da una ricetta di Ada Boni "Il talismano della felicità"

300 g farina di grano saraceno
150 g zucchero semolato
150 g burro
3 tuorli d'uovo
1 limone, buccia grattugiata
1 cucchiaio yogurt naturale
Un pizzico di sale
Confettura di lamponi
Mandorle a scaglie, una manciata
Zucchero a velo (optional)


Disporre sul tavolo di cucina la farina a fontana e nel mezzo mettere lo zucchero, il burro in pezzetti, i rossi d'uovo, la buccia del limone e il sale. Impastare sollecitamente i vari elementi senza lavorarli molto, date alla pasta la forma di palla e lasciare riposare per mezz'ora al fresco coperta da una salvietta.
Trascorsa la mezz'ora dividere la pasta in due
Con una di quest parti fare un disco con il mattarello e rivestire il fondo in una pirofila da forno, precedentemente imburrata.
Versare uno strato di circa 1/2 cm di confettura e spandere con il dorso di un cucchiaio
Stendere sulla tavola infarinata un pò della pasta messa da parte e ricavarne delle fettucce larghe un dito, oppure dei cilindretti con cui fare un reticolato sulla confettura.
Con la pasta avanzata, fare un grosso cannello col quale chiudere intorno la crostata.

Passare la crostata in forno a 160° C (ventilato) per circa mezz'ora.
5 minuti prima di togliere dal forno, cospargere con le mandorle e finire di cuocere.
Fare raffreddare e, volendo cospargere leggermente con lo zucchero a velo

L'Angolo del Sommelier
Il Sommelier consiglia Aleatico di Gradoli

Note
-io ho usato una pirofila tonda da 26 cm di diametro e mi è avanzato un pezzetto con cui ho fatto dei biscotti Si può usare una pirofila più grande (30 cm) per non avere avanzi
-se cucinate per un celiaco, assicuratevi che i prodotti che usate abbiano il marchio con la spiga 
barrata-gluten free

Con questa ricetta partecipo al contest di Ambra Il Gatto Ghiotto e Salter




e alla raccolta 100% Gluten Free Friday


 Buckwheat Tart with Raspberry Jam and Almonds Gluten free
300 g buckwheat flour
150 g sugar
150 butter
 3 egg yolks
1 lemon, zest only, grated,
1 tbsp plain yogurt
1 pinch of salt
Raspberry jam
Slivered almonds
Powdered/Icing sugar (optional)

Put the flour on a working surface and make a hole in the center, then add the butter (cubed), egg yolk, lemon zest and salt. Work the ingredients quickly and form a ball. Let rest for about half an hour covered with a dish cloth.
Preheat the oven to 160° C (fan)
After half an hour, divide in two.
With one of the halfs roll out a circle and transfer to a buttered pie dish.
Pour the jam and spread on the base: it should 1/2 cm thick
With the other half of the dough, form strips or roll as small strings and make a grid over the jam.
With the ramaining dough, roll and cover around the tart.
Bake for half an hour.
After 25 minutes, sprinkle the almonds and return to the oven and bake 5 more minutes
Cool and sprinkle some powdered sugar (optional)

Notes:
-I used a 26 cm baking dish and I had some dough leftover, so I made cookies
-If you don't want extras, then use a 30 cm baking dish
-If cooking for a person with celiac disease, make sure that you are using products that are completely gluten free



lunedì 27 gennaio 2014

Classic Lemon Cheesecake per RE-CAKE



Cheesecake.
Ne ho fatti in quantità industriali, anche qui
Ma questa è diversa: c'è la ricotta, una base che non è fatta con i biscotti tritati e la panna come copertura.
Ottima direi! Come al solito, la cheesecake è sempre super apprezzata e super spazzolata!
Questa ricetta non è da meno!
L'ho voluta abbellire con i mirtilli e le zeste di un limone




Classic Lemon Cheesecake (english version below)
Base
150 g farina 00
55 g zucchero  superfino (io ho usato semolato)
100 g burro, freddo di frigorifero a dadini

Ripieno
330 g formaggio morbido spalmabile
500 g ricotta di mucca
4 uova
295 g zucchero superfino (io ho usato semolato)
60 ml succo di limone fresco
2 cucchiai scorza di limone (solo la parte gialla)
1/2 cucchiaino estratto di vaniglia
1 1/2 cucchiaio fecola di patate o mais
1 1 /2 acqua, temperatura ambiente
250 ml panna da montare
1 cucchiaio zucchero  a velo

Per la decorazione a "cuoricini"
1 o 2 cucchiai di mirtilli decongelati
1 cucchiaio di zucchero
Schiacciare i mirtilli e unire lo zucchero: frullare o pestare con dorso di un cucchiaio in modo da ottenere un composto sciopposo

Scaldare il forno a 150° C
In una ciotola versare la farina, lo zucchero e il burro .Con le dita sbriciolare il burro insieme agli altri ingredienti fino a quando diventa un composto sabbioso. Versare questo composto nella tortiera a cerniera foderata con carta da forno e premere con le dita fino a foderare tutto il fondo e un pò ai lati della tortiera.
Cuocere al forno per 30 minuti o fino a quando è bello dorato. Togliere dal forno e lasciare raffreddare
Per fare il ripieno, mettere i formaggi, le uova, lo zucchero, il succo e scorza di limone e vaniglia in una ciotola e amalgamare bene con una frusta o mixer.
A parte, in un'altra ciotolina mettere l'amido e l'acqua e mescolare bene, poi aggiungere al composto con i formaggi e amalgamare bene.
Versare il composto nella tortiera e cuocere in forno (sempre a 150° C) per 1 ora e 10 minuti. 
Quando è cotta, spegnere il forno e lasciare raffreddare nel forno con lo sportello chiuso
Togliere dal forno e mettere in frigo almeno un'ora o fino a quando e ben freddo
Montare la panna con un pò di zucchero e versare sulla torta, livellando con il dorso di un cucchiaio.
Versare alcune gocce di "sciroppo di mirtilli" e con uno stuzzicadente o punta di coltello, tracciare una riga in mezzo, partendo dall'alto verso il basso, per creare la decorazione a cuoricini.
Guarnire con i mirtilli e la zesta del limone tagliato a fili molto sottili

Ringrazio Sara di Samsarart per l'incursione (tipo bufalo in un negozio di addobbi natalizi!) nei suoi set e styling !




L'Angolo del Sommelier
Il Sommelier consiglia Bianco del Friuli






Con questa ricetta partecipo a Re-Cake 4 da un'idea di Acqua e farina-sississima2 Amiche in CucinaIl Fior di CapperoDolcizie e Tra Fornelli e Pennelli





Classic Lemon Cheesecake
Serves 8-10
Crust
1 cup (150 g) all-purpose flour
1/4 cup (55 g) caster (superfine) sugar
100 g unsalted butter, chopped

Filling
330 g cream cheese, softened
500 g ricotta cheese
4 eggs
1 1/3 cups (295 g) caster (superfine) sugar
1/4 cup (60 ml) lemon juice
2 tbsp finely grated lemon rind
1/2 tsp vanilla extract
1 1/2 tbsp cornflour (cornstarch)
1 1/2 tbsp water
1 cup (250 ml) cream, whipped
1 tbsp powered (icing) sugar
1 cup defrosted blueberries
lemon zest cut into thin stips

Preheat oven to 150° C (300° F)
Place the flour, sugar and butter in a bowl and rub with your fingertips to form a rough dough. Using the back of a spoon, press the mixture into the base of a lightly greased 20 cm round spring-form tin lined with non-stick baking paper.
Bake the base for 30 minutes or until golden and just cooked. Set aside.
To make the filling, place the cream cheese, ricotta, eggs, sugar, lemon juice and rind, and vanilla in a food processor and process until smooth.
Place the cornflour (cornstarch) and water in a bowl and mix until smooth. Add the cornflour (cornstarch) mixture to the cheese mixture and mix to combine. Pour over the cooked base and bake for 1 hour and 10 minutes or until light golden and just set.
Turn the oven off and allow to cool in the oven with the door closed
Refrigerate for 1 hour or until cold.
Top with the cream, lemon zest strips and blueberries to serve

domenica 26 gennaio 2014

All American Beef Stew and Mrs. Wilkes' Boardinghouse-Style Biscuits for MTC



Dopo aver proposto il Mafé, mi sono detta che non potevo non postare la ricetta più famosa e "comfort food" di stufati americani: il beef stew, che non è altro che uno stufato di manzo.
Può essere servito con i biscuits (i panini che propongo insieme alla ricetta), riso bianco o tagliatelle al burro.
Era uno dei piatti forti di mia nonna, che lo cucinava le sere d'inverno ed era caldo e cremosissimo.
Questa versione ci va vicino, ma manca un tocco personale e speciale: quello della nonna, l'unico ingrediente che ho dovuto tralasciare......

Se avete ancora la nonna, non ve la fate scappare.
Stingetela ben bene e fatevi abbracciare
Parlateci e andate a passeggiare, anche sotto la pioggia!
Mangiate un gelato insieme o fatevi preparare il vostro dolce preferito.
Andate a raccogliere le erbette e fatevi insegnare come scegliere quelle giuste
Guardatela negli occhi e non ditele niente: lei capirà

Still love ya, Nana! :)



All American Beef Stew (english version below)
20 g farina
500 kg spezzatino, tagliato a cubetti
2 cucchiai olio evo
1 cipolla media, tagliata a quarti
1 lt acqua
3 patate medie,  pelate e tagliate a cubetti
2 carote, pelate e tagliate a rondelle
Sale e pepe

Versare la farina in un piatto e aggiungere  la carne e infarinare bene.
Versare l'olio in una pentola di ghisa e quando è caldo, versare la carne e rosolare su tutti i lati.
Aggiungere la cipolla, le patate e le carote. Mescolare e aggiungere l'acqua. Coprire con il coperchio e portare a ebollizione. Ridurre il fuoco e far sobbollire per circa un'ora e mezza, coperto.
Per rendere il sugo più cremoso, togliere il coperchio per gli ultimi 10 minuti.
Servire con i biscuits, possibilmente caldi

Mrs. Wilkes' Boardinghouse-Style Biscuits
280 g farina 00
8 g lievito in polvere
1 cucchiaino zucchero
30 g burro
30 g strutto
80 ml yogurt naturale o latticello
80 ml latte

Riscaldare il forno a 220° C
Ungere una teglia di 20 X 20 cm
Versare la farina, il lievito e zucchero in una ciotola. e mescolare con la frusta, per amalgamare bene gli ingredienti.
Aggiungere il burro e strutto tagliati a cubetti e amalgamare insieme composto farinoso, fino a quando diventa sabbioso (con una forchetta o dita).
Fare una buca nel composto e aggiungere il latte e yogurt/latticello.
Mescolare velocemente con le mani fino a formare un impasto umido abbastanza da staccarsi dalle pareti della ciotola.
Versare il composto su una spianatoia o tavolo e impastare leggermente 6-7 volte o fino a quando non è più appiccioso. Formare una palla.
Prendere dell'imposto e formare circa 8 palline. Metterle nella teglia e schiacciarle leggermente fino a quando si toccano.
Infornare per circa 15 minuti o fino a quando sono dorati.


L'angolo del Sommelier
Il Sommelier consiglia Chianti Classico


L'ispirazione per fare questa foto, me l'ha data Serena di Pici e Castagne, che ringrazio! L'orologio ci è finito per caso....forse è caduto da un libro di...Patè?


Con queste ricetta partecipo al MTChallenge di Gennaio, vinto da quelle figliole de La Cucina Spontanea



All American Beef Stew
2 tbsp all-purpose flour
1 lb beef, cut into small cubes
2 tbsp oil
1 medium onion, cut into wedges
4 cups water
2 1/2 cubs cubed potatoes (about 3 medium)
1 cup sliced carrots (about 2 medium)
Salt and pepper

Put flour in a plate and add the meat and mix to coat well.
Pour oil in a cast iron pot and when hot, transfer the meat and brown.
Add onion, potatoes and carrot. Stir and then add the water. Cover and bring to boiling. Reduce heat and cook for 1 hour and a half. Add salt and pepper to taste.
To make the sauce creamier, uncover for the last 10 minutes.
Serve with hot biscuits

Mrs. Wilkes' Boardinghouse-Style Biscuits
2 cups self-rising flour
1 tbsp baking powder
1 tsp sugar
2 tbsp shortening
2 tbsp butter
1/3 cup buttermilk or plain yogurt
1/3 cup milk

Sift or whisk the flour, baking powder and sugar into a bowl.
Cut in the shortening and butter until the mixture resembles coarse cornmeal.
Make a well in the center of the flour and pour in the buttermilk and milk.
Mix lightly and quickly with your hands to form a dough moist enough to leave the sides of the bowl.
Turn onto a lightly floured surface.
Knead 6-7 strokes or until the dough does not stick to hand. Work the dough into a large ball.
Pinch off portions of dough for desired size biscuit.
Roll dough in a ball and press lightly in the pan to make the biscuits look flat.
Make sure the biscuits tough each other.
Bake for 15 minutes or until golden
Yield about 8 biscuits



venerdì 24 gennaio 2014

Plumcake Speziato con Banana, Uvetta, Prugne e Ingrediente Segreto Gluten Free - Spiced Banana, Raisin, Prune Bread with Secret Ingredient Gluten Free




Dopo tante giornate di pioggia è finalmente uscito il sole
L'aria è quasi primaverile e non sembra affatto di essere in pieno inverno.
E' strano vedere alcune piante fiorite, quando sarebbe il tempo del freddo ghiacciato, della neve e dei prati brinati.
I famosi giorni della Merla. Invece mi sembrano i primi giorni di Marzo

Queste tortine hanno un ingrediente segreto: chi li ha assaggiati non ha minimamente percepito di cosa si trattava hahahah!!!! Però sono piaciute!






Plumcake Speziato con Banana, Uvetta,  Prugne e Ingrediente Segreto Gluten Free (english version below)
110 g farina di mais molto fine (preferibilmente fioretto)
120 g farina di ceci (l'ingrediente segreto! :))
4 g lievito per dolci in polvere
1 pizzico di sale
300 g banane schiacciate (2 grandi mature)
50 g olio evo
2 uova
200 g miele millefiori
1 cucchiaino da caffè cannella in polvere
10 prugne secche, tritate
50 g uvetta

Riscaldare il forno a 180°C
Ungere uno stampo da plumcake (35 cm di lunghezza) oppure vari stampi da mini plumcake e budtcake in silicone e pirottini di carta, senza ungere.
In una ciotola grande, amalgamare le banane schiacciate, l'olio e le uova, sbattendo con una frusta o con il mixer.
Aggiungere il miele e amalgamare bene gli ingredienti con la frusta. Aggiungere l'uvetta e le prugne.
In un'altra ciotola, amalgamare le farine, la cannella, il lievito e il sale con una frusta e incorporare al composto liquido, senza però lavorarlo troppo, altrimenti la torta risulterà dura, poco lievitata e con buchi e crepe (stesso procedimento che uso per i miei muffins).
Versare il composto nello stampo e cuocere per 1 ora circa. Fare la prova dello stecchino, usando uno spiedino di legno, vista l'altezza della torta.
Se usate i pirottini più piccoli, cuocere i dolcetti negli stampini di carta 20-25 minuti; quelli negli stampi di silicone, 25-30 minuti  

Note: se cucinate per un celiaco, assicuratevi che i prodotti che usate abbiano il marchio con la spiga barrata -gluten free





Con questa ricetta partecipo al contest di  PattyAndante con GustoIo Porto il Dolce e Cose dell'Altro Pane  sezione Prodotti per la colazione




e alla raccolta 100% Gluten Free Friday





Spiced Banana, Raisin, Prune Bread with Secret Ingredient Gluten Free
1 cup very fine cornmeal
1 cup chickpea flour (the secret ingredient!)
2 tsp baking powder
1/4 tsp salt
1 cup bananas (2 big ripe), mashed
1/4 cup oil (I used extra virgin olive)
2/3 cup honey
1 tsp cinnamon
10 prunes, chopped
1/3 cup raisins
Preheat the oven to 350° F
Grease a loaf tin pan or use  small ones in silicone or paper (without greasing).
In a big bowl, mix the bananas, oil and eggs with a whisk or mixer
Add the honey and mix thoroughly. Add the raisins and prunes.
In an other bowl, whisk together the flours, cinnamon, baking powder and salt, then add to the liquid ingredients just to combine.
Pour the batter in the pan and bake for about 1 hour. Check with a toothpick: if it comes out clean, it's ready.
If you are using the smaller pans, bake for about 20 to 30 minutes (depending on the size of the silicone or paper pans)






martedì 21 gennaio 2014

Mafé my style con Pita per MTC



Mi ricordo ancora il mio primo MTChallenge: la Red Velvet Cake! Ero intrigata da tutte la variazioni su un tema unico: i pici, il pane del sabato, le arancine, la torta frangipane, il danubio, le polpette svedesi....
Seguivo sottofondo tutte le proposte degli sfidanti e un giorno ho deciso: partecipo anche io!
Devo dire che da allora, uno dei miei pensieri fissi è l'MTC: non vedo l'ora di sapere qual'è la proposta del mese e il regolamento (per non parlare degli indizi...!!!): il divertimento per chi ama cucinare, è assicurato!
Alcune sfide sono state impegnative, visto la contemporaneità delle ricette da presentare, altre più "tranquille" ma non meno impegnative!
Questo mese, la sfida lanciata dalle Vincitrici (La Cucina Spontanea) della scorsa "edizione", è lo stufato e la cucina a fuoco lento

Ho scelto un piatto della cucina Africana, che pare sia originato in  Mali e viene preparato e mangiato  in gran parte dell' africa centrale e costa ovest. Esistono anche le versioni molto simili nelle Filippine (Kare-kare) e negli Stati Uniti (Virginia peanut stew).
Il Mafè è uno stufato composto da carne agnello, manzo o pollo il cui ingrediente più caratteristico è il burro d'arachidi.

(digressione) Il burro d'arachidi/peanut butter è uno dei miei ingredienti preferiti, anche se ormai poco presente nella cucina di tutti i giorni: non sono come Elvis, che lo metteva anche nel caffè (non proprio, ma poco ci manca!).

Le versioni di questo piatto sono davvero infinite: vengono usati più tipi di verdure, spezie e erbe.
Solitamente viene accompagnato da riso o cous cous, ma nella mia versione "my style" l'ho accompagnato a un semplice pane pita




Mafé my style (english version below)
1 kg spezzatino di manzo
1 cipolla dorata, tritata
3 spicchi di aglio, tritati
300 g pomodori pelati
2 carote grandi, pelate e tagliate a rondelle di circa 2 cm)
1 patata dolce (tipo arancione)
2-3 patate (buccia rossa)
500 ml acqua (più altra se troppo asciutto)
230 g burro di arachidi
2 cucchiai olio evo
sale e pepe

Scaldare l'olio in una casseruola di ghisa a fiamma media-alta.
Aggiungere lo spezzatino e rosolare per circa 5-6 minuti
Aggiungere la cipolla, le carote, la patata dolce e quelle rosse e mescolare 1-2 minuti.
Aggiungere i pelati e aspettare che cominci a sobbollire. Ridurre la fiamma e sobbollire circa 10 minuti per ridurrre il liquido.
Aggiungere il burro di arachidi e mescolare bene, poi aggiungere l'acqua per avere una consistenza più o meno brodosa.
Sobbollire a fiamma bassissima per 1 ora e mezza, mescolando ogni tanto, con il coperchio
Se dovesse asciugarsi troppo, aggiungere un pò di acqua
Servire con il pane pita

Pane Pita (english version below)
450 g farina 00
1 cucchiaini sale fine
1 cucchiai zucchero
7 g lievito il polvere
2 cucchiai olio evo
240 ml  acqua calda  (circa 37° C)

Versare circa 140 g di farina in una ciotola capiente insieme alla farina, il sale e lo zucchero e mescolare con una frusta.
Aggiungere l'olio e acqua e mescolare con un cucchiaio di legno o con la foglia del mixer per circa 3 minuti.
Fermare il mixer e aggiungere il resto della farina 70 g alla volta, fino a finirla.

Cambiare il gancio a foglia con un gancio per impasto da pane e mescolare per circa 6 minuti o lavorare l'impasto a mano per lo stesso tempo su una superficie spolverata di farina.
Se troppo umido, aggiungere un pò di farina fino a quando si ottiene un impasto morbido ma non appicciocoso. Formare una palla
Pre riscaldare il forno a 240° C
Dividere l'impasto in 8 pezzi e formare delle palline, poi coprire con un telo o asciughino pulito. Lasciare riposare per circa 20 minuti.
Appiattire ciascuna pallina con il palmo della mano e usare un mattarello per stendere la pasta fino ad diametro di circa 15 cm e uno spessore di circa 1/2 cm
Coprire 2 teglie/placche da forno con alluminio e adagiarvi sopra i pani.
Cuocere in forno per circa 8 minuti o fino a quando si gonfiano
Girare e cuocere altri 1-2 minuti
Togliere dal forno e coprire i pani con l'alluminio per tenere i pani al caldo e mobidi




Con queste ricetta partecipo al MTChallenge di Gennaio







Con la ricetta del pane pita partecipo alla raccolta di Panissimo di Gennaio, ospitato questo mese da Sono io, Sandra





Mafé my Style
2 lbs stewing beef, cubed
1 onion, chopped
3 cloves of garlic, minced
2 cups stewed tomatoes
2 big carrots, peeled and roughly chopped
1 sweet potato (orange kind)
2-3 red potatoes
2 cups water (plus more, if too dry)
1 cup peanut butter, smooth
2 tbs oil
Salt and pepper to taste

Heat the oil in a large cast iron pot over medium-high flame.
Add the beef and sauté until lightly browned on all sides, about 5-6 minutes
Add onion, garlic, carrots, sweet potato and potatoes and stir for 1-2 minutes.
Add tomatoes and bring to a boil. Reduce heat and simmer for about 10 minutes to reduce the liquid.
Add peanut butter and mix well then add the water to a stew like consistency.
Simmer over low heat for about 1 and half hours, occasionally stirring.
Add water if it becomes too dry.
Serve with pita bread


Pita bread
3 1/4 cups all-purpose flour
2 tsp salt
1 tbsp sugar
1 package dry yeast
2 tbsp extra virgin olive oil
1 cup hot water (about 100° F)

In a large mixing bowl pour 1 cup of flour, salt, sugar and dry yeast and whisk together.
Add oil and water and blend with a flat beater or beat with a wooden spoon for about 3 minutes on high.
Stop the mixer and stir in the remaining flour, 1/2 cup at a time.
Change the beater with a dough hook and mix for about 6 minutes or turn the dough onto a lightly floured work surface and knead the same amount of time.
If too moist, add a small amount of flour until soft but not sticky.Form a ball.
Preheat oven to 500° F
Divide dough into 8 pieces and roll into balls, then cover with a towel and let rest for 20 minutes.
With the palm of your hand flatten each ball into a disk and stretch lightly with your hands or rolling pin, flattening the dough into a disk about 6" in diameter and 3/16" thick
Place foil on 2 cookie sheets or pans, then put the disks on them.
Bake for about 8 minutes or until puffed.
Turn to brown for 1-2 minutes.
Take out of the oven and wrap with foil to keep warm and soft.

venerdì 17 gennaio 2014

Biscottini di Miglio alle Spezie con Semini di Sesamo e Lino gluten free - Spiced Millet Cookies with Sesame and Linen Seeds gluten free




I biscottini "senza".
Io che sono abituata a farli "con".
Ma ormai ho capito che anche "senza" sono ugualmente deliziosi.
Quelli "con" hanno burro, latte, zucchero e uova a gò-gò.
Ma quelli "senza" hanno il miele, le spezie, frutta e semini. Adatti a tutti (o quasi).
Il miglio è una pianta erbacea di cui si utilizzano i frutti. Il miglio è estremamente versatile in cucina (nella mia, per intendersi) e lo uso spesso al posto dei cereali.
La farina è una piacevole scoperta e la sto usando anche per le ricetta classiche dove è previsto l'utilizzo della farina di frumento.
A questi biscotti, ho aggiunto le spezie (in particolare la curcuma, antiossidante, antinfiammatoria e antidolorifica ) e i semini (in particolare quelli di lino, antinfiammatori e emmollienti e contengono Omega 3-6-9) che fanno tanto tanto bene!

Mi sento dire spesso che il miglio è cibo per gli uccellini e quindi non particolarmente gradito a prima vista. Ma dopo il primo boccone, gli occhi si illuminano e il movimento forchetta-braccio diventa più veloce ;)

Questi biscottini mi sono piaciuti molto e devo dire che continuerò a sperimentare la cucina "senza".


Se il cibo degli uccellini è il miglio
Allora, io posso volare







Biscottini di Miglio alle Spezie con Semini di Sesamo e Lino gluten free (english version below)

400 g farina di miglio
200 g miele millefiori*
80 ml olio evo
18 g lievito per dolci, in polveere
1/2 cannella in polvere
una punta di curcuma in polvere
60 g uvetta, tritata
150 ml succo di mela
buccia di mezzo limone (non trattato), grattugiata
50 g semi di sesamo
50 g semi di lino

* si può fare anche con il malto di mais, e diventano vegan 100%

Riscaldare il forno a 180° C (ventilato)
In una ciotolo mescolare la farina di miglio, buccia di limone, lievito in polvere, cannella, curcuma e uvetta.
In un alto recipiente con i bordi alti, mescolare con una frusta) il miele, l'olio e il succo di mela, poi versare negli ingredienti asciutti.
Amalgamare bene tutti gli ingredienti e formare delle palline con le mani.
Versare i semini in due piatti separati e rotolare le palline fino a quando i semi si sono ben attaccati. Ricoprire metà palline con i semi di sesamo e l'altra metà con i semi di lino
Sistemare le palline (volendo, si possono anche leggermente schiacciare con il palmo della mano o con il dorso di una forchetta) su una placca da forno rivestita di carta da forno e cuocere per 15 minuti o fino a quando sono leggermente dorati

Note: se cucinate per un celiaco, assicuratevi che i prodotti che usate abbiano il marchio con la spiga barrata -gluten free





con questa ricetta partecipo al contest di Patty Andante con GustoIo Porto il Dolce e Cose dell'Altro Pane sezione Pasticceria fine e pasticceria da the



e alla raccolta 100% Gluten Free Friday




Spiced Millet Cookies with Sesame and Linen Seeds gluten free
400 g millet flour
200 g honey*
80 ml extra virgin olive oil
18 g baking powder
1/2 tsp cinnamon
1/4 tsp turmeric
60 g raisins, chopped
150 ml apple juice
grated zest of half lemon (organic)
50 g sesame seeds
50 g linen seeds

* you may also use corn syrup, and it will be come vegan 100%

Preheat oven to 180° C (fan)
In a bowl mix together the flour, lemon zest, baking powder, cinnamon, turmeric and raisins.
In another bowl whisk together the honey, oil and apple juice, then pour in the dry ingredients.
Mix all ingredients well and form small balls with hands
Pour the seeds in two separate plate and roll the balls until well coated.
Coat half of the balls with sesame seeds and the other half with the linen seeds
Transfer the balls (you may also lightly press the balls with the palm of your hand or back of a fork) on a cookie sheet with parchment paper and bake for 15 minutes or until lightly golden


Note: if you are cooking for a person with celiac disease, make sure that your are using products 100% gluten free




lunedì 13 gennaio 2014

Toffee, Banana and Pineapple Crumble per Starbooks




Oggi niente ricetta sul mio blog, perchè sono  la  fortunata partecipante allo Starbooks!

Date un'occhiata alla ricetta sulla pagina dello Starbooks di questo mese: gli Hairy Bikers e il loro libro Perfect Pies
Il mio contributo è questa ricetta Toffee, Banana and Pineapple Crumble

venerdì 10 gennaio 2014

Ispirazioni - Risotto alle Erbe e Champagne - Risotto with Herbes and Champagne



Mi guardo intorno, in alto e in basso e trovo continuamente idee per i miei progetti e sogni:
sassolini
fili d'erba
pigne piccole, piccolissime e grandi
rami caduti
nidi abbandonati
granelli di sabbia
bacche
fiorellini che crescono ai bordi di una strada
la nonna che spinge un passeggino
una palla che rimbalza
il profumo del pranzo che cuoce
il tintinnio di campanelli
un campo incolto
un capanno abbandonato
un ciondolo
un pavimento in cotto antico
un gatto che sonnecchia davanti a una casa
piccole goccioline di nebbbia
un pennello con una punta di colore
il canto di un gallo in lontananza
un pezzo di legno
un piatto sbeccato
fili di lana colorati
una piccola perlina
una rosa antica
una caramella scartata
uno scarabeo
uno spillo
un sacco di farina
un tramonto
un'amica
il ronzio di una mosca
una vecchia macchina da scrivere
il profumo del freddo
un granello di zucchero
una matita colorata: il giallo
 il vento



Risotto alle Erbe e Champagne (english version below)
Ingredienti per 4 persone
2 pugni di riso (vialone nano) a testa più 2 per la pentola (per quattro persone 10 pugni)
2 scalogni, tritati
6 foglie di salvia, tritate
2 rametti rosmarino (usare solo le foglioline), tritati
Olio EVO
500 ml Champagne (io ho usato un Comptè de Brismand, un avanzo del brindisi di capodanno)
1 lt acqua bollente
1 noce di burro
Parmigiano Reggiano
Sale




Scaldare un tegame anti-aderente con un filo d'olio e versarci dentro lo scalogno tritato. Mescolare e coprire con in coperchio e fare cuocere per circa 3-4 minuti. Fare attenzione a non bruciare lo scalogno.
Togliere il coperchio e aggiungere il riso, mecolare e tostare il riso qualche minuto.
Versare 400 ml di Champagne e sfumare. Mescolare e aggiungere piano piano l'acqua bollente e procedere come per un normale risotto.
Quando il riso è al dente, aggiungere il rimanente 100 ml di Champagne e sfumare.
Mescolare e aggiugere le erbe tritate (tenere da parte un pizzico da cospargere sul piatto di portata), la noce di burro e Parmigiano Reggiano e mantecare il tutto.
Salare a proprio gusto.

Note: se cucinate per un celiaco, assicuratevi che i prodotti che usate abbiano il marchio con la spiga barrata - gluten free


Con questa ricetta partecipo al 100% Gluten Free Friday




Risotto with Herbs and  Champagne
Serves 4
2 handfuls of rice (vialone nano type) each plus 2 for the pot (for 4 persons, 10 handfuls)
2 shallots, chopped
6 sage leaves, chopped
2 sprigs of rosemary (use only the leaves), chopped
 Extra virgin olive oil
500 ml Champagne
1 lt boiling water
1 tbsp butter
Parmigiano Reggiano
Salt

Heat a non stick pan and pour a small amount of oil (about 2 tbsp). Add the shallot and cook, with the lid on for about 3-4 minutes. Make sure that the shallots remain tender and do not burn.
Take off lid and add the rice, then stir well a few minutes to toast the rice.
Pour 400 ml of Champagne and simmer until reduced.
Then add the boiling water and cook as per a classic risotto.
When the rice is almost cooked (al dente), pour the remaining Champagne and simmer until reduced.
Stir and add the chopped herbs (keep a pinch aside to add to the main dish), the butter and Parmigiano Reggiano and cook until creamy
Add salt to taste





martedì 7 gennaio 2014

Dopo Natale - Alici ripiene di pane e paté di capperi con composta di pere all'aceto balsamico - Fresh Anchovies filled with bread and caper paté with balsamic vinegar pear compote


Queste feste mi hanno un pò stordita. Sono state lunghe più del solito e le giornate lente, molto lente. Le ho passate praticamente a fare il meno possibile e mangiare a ruota libera.
So che da oggi (solo da oggi?!?!) mi devo dare un freno, a meno di non volere concorrere a Miss Donna Cannone 2014!
Non resisto ai dolci natalizi, nè alle lasagne, nè alle focacce,  con tutto quello che consegue.
Ma queste feste non hanno lasciato il segno solo i punti cardini del corpo!
Ho rivisto tante persone che non vedevo da tempo
Ho regalato le mie confetture e piccole creazione fatte all'uncinetto (principiante, eh!)
Mi sono rilassata davanti al camino e camminato lungo le strade di campagna in quasi perfetto silenzio
Ho giocato con i miei figli e ho parlato con loro con calma, vicini vicini sul divano con una bella tazza di cioccolata calda da sorseggiare...
Ora aspetto la primavera...


Alici ripiene di pane e paté di capperi con composta di pere all'aceto balsamico (english version below)
300 g alici fresche
1 spicchio di aglio
1/2 cucchiaino paté di capperi
1/4 di cantuccio di pane toscano raffermo, pari a 3 fette, ammollato in acqua e strizzato
Olio evo
Farina per infarinare le alici, circa 2 cucchiai

Pulire, lavare ed aprire le alici a libro.
Sbriciolare il pane ammollato in una ciotola e aggiungere il patè di capperi: mescolare bene per amalgamare i 2 ingredienti.
Prendere un'alice e appoggiarla sul palmo della mano. Prendere un pochino di ripieno (equivalente  a una noce, scarsa) e premere sull'alice.
Ricoprire con un'altra alice e premere con entrambi il palmi della mano, per fare in modo di chiudere le 2 alici con dentro il ripieno. Ripetere per le rimanenti alici e ripieno, fino a finire entrambi.

Infarinare delicatamente le alici  e mettere su un piatto. Nel frattempo versare dell'olio in una padella fino a coprirne il fondo e quando è ben caldo, trasferire le alici. Soffriggere fino a quando sono belle dorate, circa 8-10 minuti.
Quanto sono pronte, scolare l'olio in ecceso e tamponare con della carta per i fritti.
Trasferire nel piatto e di fianco versare un cucchiaio di composta di pere all'aceto balsamico.

Composta di pere all'aceto balsamico
2 Pere
Olio evo (1 cucchiaio circa)
Aceto balsamico (2 cucchiai circa)
Tagliare le pere a cubetti
Scaldare un filo d'olio in una padella anti-aderente e aggiungere le pere. Saltare circa 7-8 minuti
Sfumare con un filo di aceto balsamico e continuare la cottura per 2 minuti

Note: vista la presenza del patè di capperi, non ho messo sale

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Poveri ma belli e buoni categoria secondi piatti



Fresh Anchovies filled with bread and caper paté with balsamic vinegar pear compote
300 g fresh anchovies
1 garlic clove
1/2 tsp caper paté
1/4 loaf of day old tuscan bread, about 3 slices, soaked in water (squeeze out excess liquid)
Extra virgin olive oil
Flour to coat the anchovies, about 2 tbsp

Clean, wash and open the anchovies book style.
Crumble the bread in a bowl and add the caper paté and mix well.
Spread some of the filling (approx. the size of a small walnut) onto an anchovy and press well. Cover with another anchovy and press on the filling, trying to seal it within the fish. You can do the pressing between your hands: it works better!
Do this for the remaining fish and filling
Dip the fish in the flour and coat well and put them on a plate.
In the meantime heat a frying pan with oil in it and when it's hot, start frying the fish until nice and golden, about 8 to 10 minutes.
When cooked, drain off excess oil and dab until dry.
Put the fish on a plate and serve with a tablespoon of balsamic vinegar pear compote


Balsamic Vinegar Pear Compote
2 pears
1 tbs extra virgin olive oil
2 tbs balsamic vinegar
Dice the pears.
Heat the oil in a non-stick pan and add the pears. Saute for about 7-8 minutes.
Add the vinegar and simmer for 2 more minutes

Notes: I did not add any salt, due to the saltiness already given by the caper paté