mercoledì 17 settembre 2014

Ma Succede Solo a Me? Torta Zebrata Cioccolato e Vaniglia


Ma succede solo a me? Ogni volta che devo viaggiare per lavoro e non solo, cerco l'albergo dove andrò a stare. Controllo la stanza, com'è la colazione, se c'è il wi-fi e poi, immediatamente dopo, controllo i dintorni e le strade che mi portano al posto di lavoro. Solitamente per questo controllo ci metto non più di 5 minuti.
Poi però perdo il resto della giornata molto più tempo a cercare ristoranti, ma soprattutto supermercati, negozi di specialità locali e mercatini di quartiere.
Seleziono "supermarket" e cerco il supermercato più vicino. E poi spero di poterci andare, anche solo per pochi minuti, giusto il tempo per riempire il cestino di golosità e portarmele a casa.
Controllo se sulla strada c'è un panificio, una gastronomia, un banchetto con prodotti a km 0 e accorgermi del sorrisone sulla mia faccia quando esco con un sacchetto di prodotti preziosi, neanche fossi stata in gioielleria!
Mi si invita ad andare a Mantova, a Barberino di Mugello e altri posti ameni. E io mi preparo ad una visita cultural-gastronomico di queste belle località, per poi finire (delusione!) in un outlet con solo abiti e accessori.



OK, ci sono abiti firmati scontatissimi e mega sconti, ma...e il cibo? Macchè cibo e cibo!!! Qui la gente viene a fare shopping e non a fare la spesa (come direbbe la mia amica Karin!!!) e allora passeggio guardando le vetrine con l'aria annoiata e delusa..
Pensando a Karin, mi ricordo quella volta a Vienna, quando lei mi chiese cosa volevo fare quel giorno. Le dissi naturalmente "shopping" e lei mi portò nella bellissima Mariahilferstrasse nel cuore commerciale della città. Dopo un pò le chiesi dov'erano i negozi di alimentari e i supermercati e lei mi guardò con aria sorpresa e mi disse che le avevo chieso di andare a fare shopping e mi ci aveva portato! Quando le spiegai che per me shopping era di tipo alimentare, si fece delle grosse risate . Secondo me, sta ancora ridendo.....(Karin sei un mito!!!).
Queste cose succedono a me, ma sicuramente anche a qualcun'altro ;)







Torta Zebrata Cioccolato e Vaniglia
260 g farina 00
1 1/2 cucchiaino da caffè di bicarbonato di sode
1/2 cucchiaino da caffè di lievito in polvere
un pizzico di sale fine
170 g burro a temperatura ambiente
200 g zucchero semolato
2 cucchiaini da caffè di estratto di vaniglia
2 uova
245 g latte
80 g sciroppo al cioccolato (in alternativa 50 g cioccolato fondente fuso)


Imburrare uno stampo quadrato di 24 cm per lato.
In una ciotola, versare la farina, il lievito e il sale e mescolare con una frusta.
In un'altra ciotola, sbattere il burro fino a renderlo cremoso e poi aggiungere lo zucchero e la vaniglia.
Sbattere tutti gli ingredienti fino a quando diventa una bella cremina morbida. Aggiungere le uova, una alla volta, sbattendo bene dopo ogni aggiunta.
Versare il composto con la farina nel composto con il burro, alternandolo con il latte, fino a quando gli ingredienti sono appena amalgamati, senza sbattere troppo.
Versare circa l'equivalente di una tazza e mezzo di composto in una ciotolina e aggiungere lo sciroppo di cioccolato/cioccolato fuso e mescolare.
Scaldare il forno a 180° C.
Versare un cucchiaino di composto chiaro nello stampo e poi un cucchiaio di composto scuro sopra quello chiaro.
Continuare con un cucchiaino alla volta, alternando i due colori, fino a finire entrambi i composti.
Infornare e cuocere per 35 minuti e poi fare la prova dello stecchino (immergere uno stecchino al centro della torta e se ne esce completamente asciutto, la torta è pronta. Altrimenti cuocere per altri 5 minuti).
A cottura ultimata, togliere la torta dal forno e rafferddare

Nota: a me la zebratura non è venuta benissimo, ma la torta è ottima e soffice. Perfetta per merenda o colazione.


2 commenti:

  1. Tesoro, queste sono normali deviazioni da blogger... chissene dei vestiti: sono i semi particolari, le spezie, i prodotti locali, questo interessa a noi!! La torta si vede che è soffice! Un bascione!

    RispondiElimina
  2. siamo deviate, ha ragione la Patty, per noi lo shopping è infilare in una negozio e trovare farine speciali, formaggi sconosciuti, frutta secca..... che ci vuoi fare???
    se passi da me ti ho dedicato una canzone per il tuo compleanno.... una delle nostre!
    Sandra

    RispondiElimina