martedì 25 marzo 2014

Cinnamon Sugar Pull Apart Bread



Ho cambiato casa.
Dopo quasi 5 anni ho sentito l'esigenza di cambiare. E' da parecchio che ci penso ed è giunta l'ora di passare all'azione.
Le esigenze che avevo quando ho aperto il blog, sono drasticamente cambiate, 
Ho trovato una felice dimensione in quelle pagine, quasi una nuova vita.
Una nuova vita in cambio (magra consolazione!) di una vita che se n'è andata. 
Voi, che passate di qui mi avete aiutato molto e vi ringrazio ancora di esserci sempre
La Tana del Lupo (Wolf's Lair) non esiste più da tempo, ma rimane un ricordo che terrò dentro di me.

Perchè Cucina Teorica? Mi piace l'idea della teoria, dal greco theoreo che significa "guardo, osservo" e indica un'idea nata in base a una ipotesi, congettura, speculazione o supposizione, anche astratta rispetto alla realtà
Il termine teorico, se impiegato per descrivere un certo fenomeno, spesso implica che un risultato particolare è stato previsto da una teoria, ma non è stato ancora osservato o confermato sperimentalmente. Non è insolito nella storia della fisica, per esempio, che una teoria faccia previsioni poi confermate, dagli esperimenti.
Senza andare oltre, alle ipotesi e congetture legate al significato di teoria,  la mia cucina teorica è un "laboratorio" per sperimentare la "teorie" culinarie e non.
Non sono un cuoco, ma una persona che ha la passione per la buona cucina, gli ingredienti particolari, e soprattutto, le sperimentazioni.

E quindi vi do il benvenuto nella mia nuova casa!


Cinnamon Sugar Pull Apart Bread (english version below)
Tempi di lievitazione 10 minuti + 2 ore o tutta la notte in frigo + 30 minuti
245 ml latte
245 acqua
80 ml olio evo
100 g zucchero semolato
7 g lievito di birra in polvere
560 g farina Manitoba Molino Grassi* + altri 70 g farina Manitoba Molino Grassi*
1/2 cucchiaino lievito in polvere per dolci
1/2 cucchiaino bicarbonato di soda
1 cucchiaino sale fine


* miscela di farina tipo 0 di grano tenero manitoba biologico, farina di farro spelta biologico e farina tipo 2 di segale biologica

Ripieno
80 g burro sciolto
200 g zucchero semolato
1 cucchiaio circa 8 g cannella in polvere
75 g uvetta

Glassa
160 g zucchero a velo
1 cucchiaio latte o quanto basta per fare una glassa piuttosto densa


Versare il latte, l'acqua, l'olio e 100 g zucchero in una casserola e scaldare fino a quando è caldo. Spegnere il fuoco e lasciare raffreddare.
Versare la farina e il lievito in una grossa ciotola o contenitore di una planetaria e amalgamare (frusta a foglia).
Aggiungere gli ingredienti liquidi e mescolare bene.
Lasciare riposare 10 minuti e poi aggiungere i rimanenti 70 g di farina in cui è stato messo il lievito in polvere, bicarbonato e sale.
Amalgamare bene con un cucchiaio di legno o con la planetaria (frusta a gancio) per qualche minuto.
Coprire l'impasto con la pellicola e mettere in frigo.
Trascorse le 2 ore o il mattino dopo, togliere dal frigo e lasciare a temperatura ambiente per almeno 30 minuti prima di stenderla.

Stendere l'impasto su una superficie da lavoro precedentemente infarinato, in un grosso rettangolo di circa 1/2 cm di spessore.
Versare il burro sciolto (non deve essere troppo caldo) e spennellare su tutta la superficie.
Mescolare la cannella e zucchero e cospargere sul burro.
Cospargere con l'uvetta sopra lo zucchero.
Tagliare circa 7 strisce e sovrapporle una sopra l'altra.
Tagliare in 5 fette, in modo da ottenere dei quadrati impilati
Prendere le misure dello stampo in modo che i quadrati siano della stessa grandezza, così


Prendere la pila di quadrati e metterli, senza premerli,  in uno stampo da plumcake, precedentemente imburrato in verticale, così



Se non entrano tutti i quadrati, non forzare e schiacciare quelli già nello stampo per  metterli tutti, altrimenti non lievitano e si cuociono bene. Se avanzano, si possono mettere in uno stampo più piccolo o cuocerli al forno su una placca coperta da carta da forno.

Raccogliere lo zucchero che cade mentre si trasferiscono i quadrati nello stampo, e cospargere sulle fette: darà una nota croccante sulle fette.

Coprire lo stampo con un panno di cotone e lasciare lievitare per 30 minuti
Scaldare il forno a 180° C

Togliere il panno e mettere lo stampo nel forno e cuocere per 30 minuti.
Dopo 20 minuti, se comincia a scurirsi troppo, coprire con dell'alluminio per il tempo rimanente di cottura.
Spegnere il forno e lasciare per altri 5 minuti
Apfirre poi la porta del forno e lasciare che esca tutto il vapore
Poi togliere dal forno e lasciare raffreddare per 5 minuti, poi passare un coltello intorno al dolce per staccarlo dallo stampo.


Mentre il dolce raffredda, preparare la glassa, mescolando lo zucchero a velo con il latte e far colare con un cucchiaino sul dolce ancora caldo, facendo in modo da farlo entrare anche nelle fessure


Raffreddare completamente prima di mangiare


Note
Se scegliete degli stampi più piccoli, potete variare i ripieni, quindi  dividere l'impasto a metà e ridurre le quantità di ripieno di conseguenza
Ho anche provato con burro, zucchero e vaniglia, e zesta di arancia. Deliziosa
Oppure con burro, zucchero di canna e noci tritate finemente. Buonissima



Con questa ricetta partecipo al contest del Molino Grassi e ImpastandosImpara - Nondisolopane








Cinnamon Sugar Pull Apart Bread
Rising time 10 minutes + 2 hours or overnight in the fridge + 30 minutes
1 cup milk
1 cup water
1/3 cup extra virgin olive oil
1/2 cup sugar
1 envelope/7 g of dried yeast
4 cups Molino Grassi Manitoba type 0 flour*
1/2 cup additional Molino Grassi Manitoba type 0 flour*
1/2 tsp baking powder
1/2 tsp soda
1 tsp salt
*mixture of organic wheat flour manitoba type 0, organic spelt flour and organic type 2 rye flour

Filling
1/3 cup butter, melted
1 cup sugar
1 tbsp ground cinnamon
1/2 cup dried raisins
Icing
1 cups powdered/icing sugar
1 tbsp milk, or as needed to make a thick icing (not stiff)

Combine milk, water, oil and 1/2 cup sugar in a saucepan and heat until warm. Take off heat and cool to lukewarm
Pour 4 cups of flour and yeast in a bowl and stir to combine. Add the liquid ingredients and mix well.
Let rest for about 10 minutes, then add the 1/2 cup flour combined with the baking powder, soda and salt.
Add to dough and mix well with a wooden spoon or mixer for a few minutes
Cover dough with plastic wrap and place in the refrigerator and chill minimum 2 hours to overnight.
After the set time, take the dough out of the fridge and let a room temperature for about 30 minutes before rolling out.

Roll out dough onto a floured working surface into a big rectangle about 0.25 inches or 1/2 cm thick
Pour the melted butter and brush it over the dough.
Mix the cinnamon and sugar together and sprinkle on top of the buttered dough.
Sprinkle the raisins over the sugar.
Cut the dough in 7 strips, then stack them one on top of the other.
Cut the stacks into 5 slices.
Check the size of the pan, since the squares will have to be the same size of the pan
Place the stacks loosely sideways into a buttered bread pan.
If you can't get all slices in the pan, don't force and add all, or else they will not rise and cook well. If you have some left over, then put them in another smaller pan or bake them on a cookie sheet covered with parchment paper
.
Scoop up the sugar that falls from the stacks and sprinkle on top of the bread. This will give a nice crunchy topping

Cover the dough and pan with a cotton cloth and allow to rise for 30 minute.
Preheat oven to 350° F
Uncover and place pan in the oven and bake for 30 minutes. If after 20 minutes the top seems to over brown, cover loosely with aluminum foil for remaining baking time.
Turn off oven and let sit for about 5 more minutes.
Then open the oven door and let the steam come out
Take out of the oven and let sit for about 5 minutes, then run a knife all around the pan.
While the bread is cooling in the oven, mix together the icing ingredients and drizzle over the  warm bread, allowing to sink into the crevices
Allow to cool before eating!

Notes
If you choose a smaller pan, you can also use another filling, therefore divide the dough in half and reduce the amount of filling accordingly.
I have also tried with butter, vanilla sugar and orange zest, also delicious
Or with butter, brown sugar and finely chopped walnuts






36 commenti:

  1. E' bellissimo, il nuovo blog e questo tuo dolce così particolare, da segnare e rifare subitissimo. Un bacio.

    RispondiElimina
  2. E noi accettiamo molto volentieri il tuo invito, hai aperto alla grande con questo Cinnamon Sugar Pull Apart bread! un abbraccio, Manu

    RispondiElimina
  3. ma che bello questo pull apart bread, io non ho la manitoba da provara ma la multicereali........mille idee e non ho concluso niente! rubo una bella fetta, mi faccio un caffè e continuo a pensarci su :-)
    raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La manitoba è fantastica! Con la multicereali ho fatto un dolce: una favola! Dai, che farai una super ricetta, ci conto, eh?! ;)

      Elimina
  4. Ciao Isabel, dopo averti vista anche quel poco devo dire che a mio avviso questo nuovo blog ti calza a pennello, bella scelta, continuo a seguirti da qui e mi sa pure che questo pane lo rubo....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lara! Grazie! E' un pò più minimale rispetto all'altro, ma chissà che non ci metto le mani per "agghindarlo" un pò ;)

      Elimina
  5. Belli buoni non troppo cmplessi e poco zucchero, dovrei passare oltre ma mi stuzzicano troppo cercherò di farli per la piccola colazione... grazie e buona serata e bella la nuova casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Edvige! Forse puoi ridurre lo zucchero e usare anche gli altri ingredienti , così lo puoi mangiare in tutta tranquillità
      Grazie
      PS grazie per avermi messo in contatto con Iole

      Elimina
  6. uno spettacolo!!!!! troppo brava Isabel e le farine del Molino Grassi sono ottime davvero!
    Sandra

    RispondiElimina
  7. Bentrovata nel tuo nuovo blog tutto stupendo!
    Come fai a gestirlo: cucinando... editando in ben due lingue?? Io ci arrivo a malapena con una sola (già è troppo, non essendo italiana)...
    Questo pane è molto particolare, con una farina di gran qualità non poteva che uscire fuori questa delizia!!! E' speciale ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vica! Magari avessi voglia di tradurre anche il resto!! Mi piace avere entrambe versioni, anche perchè a riscriverlo posso controllare se ci sono errori. Ho sempre paura di dimenticare qualcosa o di dire una cavolata!!!
      Grazie per essere passata!

      Elimina
  8. quanta golosa maestria :)

    mi unisco subito... così non mi perdo niente!

    RispondiElimina
  9. Ciao, ho visto il tuo blog dal gruppo le bloggalline... E cosí sono venuta a cercarti!! Ogni tanto il cambiamento è necessario, anch'io giusto qualche mese fa ho traserito il mio vecchio blog perchè non mi sentivo piú bene li... Quindi in bocca al lupo per il nuovo blog, ti seguo!
    Ah.. E buonissimo questo dolce!! Adoro la forma.. Lo voglio provare!!:)
    A presto
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vale! Grazie per essere passata qui da me! Ti seguo molto volentieri anche io! L'aria di novità mi ha fatto certamente bene

      Elimina
  10. Grazie Isabel, hai fatto un ottimo uso della farina! io adoro questo tipo di pani che si spezzano con le mani e che racchiudono il loro profumo tra pieghe, ma quello con la cannella è il mio preferito ;) in bocca al lupo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Valentina! Grazie davvero per essere passata. La cannella è la mia spezia preferita in assoluto!

      Elimina
  11. Eccomi nella tua nuova cucina cara Isabel! Profuma di buono!
    Gianly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianly!! Grazie per essere ancora con me...ho tanto bisogno di te, sai? :)

      Elimina
  12. Che bello il tuo nuovo blog! Complimenti! Purtroppo non riesco ad unirmi ai tuoi lettori...riproverò! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Emanuela! In tanti hanno avuto lo stesso problema. Prova a dare un'occhiata al post di oggi e vedi se ci riesci
      Grazie!!

      Elimina
  13. isabel non posso che rimanere senza parole un lievitato a dir poco eccellente sei stata bravissima è uno spettacolo

    RispondiElimina
  14. oooh bellina la tua nuova casa Isabel!!! mi piace più di quella precedente, e se ci stai bene tu ci stiamo bene anche noi.
    io prendo anche un pezzettino di pull apart bread così per festeggiare : )))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vieni pure quando vuoi: c'è posto per tutti! Ti prenoto la seggiolina di fianco al camino acceso, con un bel paiolo fumante! :)

      Elimina
  15. seguendoti dalla vecchia alla nuova casa, non potevo perdermi questa meraviglia che sto cercando da un annetto, ma devo studiarci ancora un po' su per rifarla con tutti i miei senza.
    La tua è così golosa, che si fa fatica a ricordare che si sta guardando uno schermo.
    Serena notte e buona settimana.
    Sorrisi per te :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! E grazie! Sai che sto cercando di imparare a fare i lievitati senza glutine? Non è facile, ma intanto sperimento ;)

      Elimina
  16. mamma eccolo ! ho trovato la ricetta che stavo proprio cercando!!!!!!!!!!!!!! il tuo è straordinariamente bello!!!!
    ricetta memorizzata!
    un caro abbraccio... il tuo blog non lo mollo più!
    tizi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tiziana! Provalo: è davvero spaziale ;)

      Elimina
  17. E' davvero bello! Era stato anche un mio pensiero quello di provare a fare questo pittoresco pane con le farine del Molino Grassi...poi ho cambiato idea, ma rimane nella lista delle ricette da provare al più presto!!
    Complimenti a te per il tuo secondo posto! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Complimenti anche a te! Sai che mi sono già segnata la tua fantastica brioche salata? La voglio provare appena possibile! ;)

      Elimina