martedì 7 gennaio 2014

Dopo Natale - Alici ripiene di pane e paté di capperi con composta di pere all'aceto balsamico - Fresh Anchovies filled with bread and caper paté with balsamic vinegar pear compote


Queste feste mi hanno un pò stordita. Sono state lunghe più del solito e le giornate lente, molto lente. Le ho passate praticamente a fare il meno possibile e mangiare a ruota libera.
So che da oggi (solo da oggi?!?!) mi devo dare un freno, a meno di non volere concorrere a Miss Donna Cannone 2014!
Non resisto ai dolci natalizi, nè alle lasagne, nè alle focacce,  con tutto quello che consegue.
Ma queste feste non hanno lasciato il segno solo i punti cardini del corpo!
Ho rivisto tante persone che non vedevo da tempo
Ho regalato le mie confetture e piccole creazione fatte all'uncinetto (principiante, eh!)
Mi sono rilassata davanti al camino e camminato lungo le strade di campagna in quasi perfetto silenzio
Ho giocato con i miei figli e ho parlato con loro con calma, vicini vicini sul divano con una bella tazza di cioccolata calda da sorseggiare...
Ora aspetto la primavera...


Alici ripiene di pane e paté di capperi con composta di pere all'aceto balsamico (english version below)
300 g alici fresche
1 spicchio di aglio
1/2 cucchiaino paté di capperi
1/4 di cantuccio di pane toscano raffermo, pari a 3 fette, ammollato in acqua e strizzato
Olio evo
Farina per infarinare le alici, circa 2 cucchiai

Pulire, lavare ed aprire le alici a libro.
Sbriciolare il pane ammollato in una ciotola e aggiungere il patè di capperi: mescolare bene per amalgamare i 2 ingredienti.
Prendere un'alice e appoggiarla sul palmo della mano. Prendere un pochino di ripieno (equivalente  a una noce, scarsa) e premere sull'alice.
Ricoprire con un'altra alice e premere con entrambi il palmi della mano, per fare in modo di chiudere le 2 alici con dentro il ripieno. Ripetere per le rimanenti alici e ripieno, fino a finire entrambi.

Infarinare delicatamente le alici  e mettere su un piatto. Nel frattempo versare dell'olio in una padella fino a coprirne il fondo e quando è ben caldo, trasferire le alici. Soffriggere fino a quando sono belle dorate, circa 8-10 minuti.
Quanto sono pronte, scolare l'olio in ecceso e tamponare con della carta per i fritti.
Trasferire nel piatto e di fianco versare un cucchiaio di composta di pere all'aceto balsamico.

Composta di pere all'aceto balsamico
2 Pere
Olio evo (1 cucchiaio circa)
Aceto balsamico (2 cucchiai circa)
Tagliare le pere a cubetti
Scaldare un filo d'olio in una padella anti-aderente e aggiungere le pere. Saltare circa 7-8 minuti
Sfumare con un filo di aceto balsamico e continuare la cottura per 2 minuti

Note: vista la presenza del patè di capperi, non ho messo sale

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Poveri ma belli e buoni categoria secondi piatti



Fresh Anchovies filled with bread and caper paté with balsamic vinegar pear compote
300 g fresh anchovies
1 garlic clove
1/2 tsp caper paté
1/4 loaf of day old tuscan bread, about 3 slices, soaked in water (squeeze out excess liquid)
Extra virgin olive oil
Flour to coat the anchovies, about 2 tbsp

Clean, wash and open the anchovies book style.
Crumble the bread in a bowl and add the caper paté and mix well.
Spread some of the filling (approx. the size of a small walnut) onto an anchovy and press well. Cover with another anchovy and press on the filling, trying to seal it within the fish. You can do the pressing between your hands: it works better!
Do this for the remaining fish and filling
Dip the fish in the flour and coat well and put them on a plate.
In the meantime heat a frying pan with oil in it and when it's hot, start frying the fish until nice and golden, about 8 to 10 minutes.
When cooked, drain off excess oil and dab until dry.
Put the fish on a plate and serve with a tablespoon of balsamic vinegar pear compote


Balsamic Vinegar Pear Compote
2 pears
1 tbs extra virgin olive oil
2 tbs balsamic vinegar
Dice the pears.
Heat the oil in a non-stick pan and add the pears. Saute for about 7-8 minutes.
Add the vinegar and simmer for 2 more minutes

Notes: I did not add any salt, due to the saltiness already given by the caper paté



22 commenti:

  1. bello vero parlare con i bimbi con calma, una cosa che non si ha mai il tempo di fare come si vorrebbe... favolosa la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero! Peccato che le ferie siano così poche...

      Elimina
  2. come adoro le alici e pensare che un tempo non mi piacevano mentre ora ne mangerei in quantità industriale :)
    ottima ricetta!un salutone
    Vale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io la pensavo come te e ora non posso farne a meno!

      Elimina
  3. Ecco, vedi a cosa servono le vacanze?...anche a questo, trovare il tempo per parlare con la famiglia ed i figli. La ricetta, da provare...come sempre!!! Allora, nell'augurarti BUON ANNO, aspetto con te la primavera! ;) NI

    RispondiElimina
  4. Che ricetta spettacolare... le alici mi piacciono moltissimo!
    Bravissima, buona giornata!
    Michela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Provale con la composta, ti soprenderanno!

      Elimina
  5. il migliore del pesce che abbiamo.. è dei nostri mari, pescato, economico e fa benissimo..
    tu l'hai presentato in modo buonissimo poi!
    baci cara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Compro quasi soltanto pesce azzurro e sto provando delle ricette buonissime

      Elimina
  6. Beh...la pausa ti ha fatto bene :-) grazie per questa bella ricetta, mi piace molto il connubio fra la sapidità particolarissima del cappero e la composta di pere, adoro i contrasti!! Baci e buon anno, Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Le vacanze sono state rilassanti e ho ideato questo abbinamento un pò particolare, davvero buono!

      Elimina
  7. Perchè io non seguissi ancora il tuo blog è un mistero... Ma del resto il mio Riccardo mi sta facendo perdere non pochi colpi... :P
    Bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono felicissima! Riccardo è un tesoro di bambino!

      Elimina
  8. QUESTO ACCOSTAMENTO DI DOLCE E SALATO MI INCURIOSISCE NON POCO... mi tenti!

    RispondiElimina
  9. Ciao Isa! Che bella sorpresa questo blog! Penso proprio che ruberò ricette a man bassa! A cominciare da questa. A proposito, visto che ho ridotto al minimo indispensabile le fritture per vari motivi, credi che possano venire buone anche al forno? Baci! Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nani, la sopresa me la fai tu! Raccontami il tuo percorso fino a qui* ;)
      Certo che le puoi fare al forno: all'inizio ero indecisa sul tipo di cottura, ma poi ho preferito friggerle, ma il forno era la seconda opzione e le rifarò così. Non scordarti la composta!
      Un abbraccio
      PS *keep it secret ;)

      Elimina
    2. Ciao. Ho semplicemente visto un commento sul blog della Sara e, curiosa come sempre, ho cliccato! il prossimo fine settimana le provo. Questo sono stata malissimo. Ti faccio sapere!
      Baci
      PS of course!

      Elimina
  10. Non è neanche l'ora di merenda e mi hai fatto venire una voglia di salato da paura! Queste alici me le mangio con gli occhi :-) Ahhhhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non abbiamo resistito neanche noi: non se sono avanzate! Neanche la composta :)

      Elimina
  11. E' un po' che stavo pensando di ricomprare delle alici (di solito sono frenata dal fatto che non ho voglia di pulirle..) però mi piacciono tanto come le hai fatte tu, penso proprio che mi salverò la ricetta!
    :*

    RispondiElimina