sabato 23 febbraio 2013

Red Velvet Gluten free con Chocolate Orange Cream Cheese Frosting

Ho provato per la prima volta, una torta particolare, ma non perchè ha ingredienti strani o forme ultragalattiche, ma semplicemente perchè è gluten-free, senza glutine.
Non è stato troppo difficile trovare gli ingredienti giusti (se sai dove andare...), ma piuttosto ricordarsi di non usare gli utensili e padellame che hanno toccato  glutine.
Anche  poco, può fare male all'organismo e tanto.
Ad esempio un piatto pronto alla gastronomia, un surgelato, anche se apparentemente "innocenti", possono essere contaminati. Dobbiamo stare molto attenti a leggere le etichette e cercare di fare attenzione a come ci muoviamo in cucina e cosa usiamo per cucinare.

Alcuni componenti sono veleno!
Non sono celiaca, ma ho delle allergie alimentari, diciamo pure strane: sono allergica agli spinaci, broccoli, cavolfiore. Quindi evito di mangiare questi deliziosi vegetali come la peste (un grande peccato!!), ma li cucino per la mia famiglia, tenendo rigorosamente separati tutti gli "arnesi" di cucina.
 Per concludere, trovo che cucinare gluten free dia esattamente la stessa soddifazione rispetto ad una cucina con glutine.

Ma torniamo alla Red Velvet.
Per la torta ho seguito la ricetta di Stefania che riporto qui sotto e l'ho glassata e farcita con una  Chocolate Orange Cream Cheese Frosting


Tutto è rigorosamente gluten free
Red Velvet Cake
160 gr di farina di riso sottilissima tipo amido
60 gr di fecola
30 gr di farina di tapioca (che potete sostituire con Maizena) - Ho sostituito con la maizena
1/2 cucchiaino da tè di sale
8 gr cacao amaro
110 gr burro non salato a temperatura ambiente
300 gr di zucchero
3 uova medie
1 cucchiaino da caffè di estratto vaniglia bourbon
240 ml di buttermilk (ma se non lo trovate, fate inacidire per 20 minuti la stessa quantità di latte con un cucchiaio di limone)
1 cucchiaio di colorante rosso Ho usato il colorante americano McCormick
1 cucchiaio di aceto bianco
1 cucchiaino da tè di bicarbonato di sodio
Pre-riscaldate il forno a 175°C.

In un recipiente mescolate le farine, il sale, il cacao. In un altro recipiente, sbattete il burro per 2-3 minuti, finché sarà soffice e poi aggiungete lo zucchero e sbattete per altri 3 minuti.

Aggiungete le uova, una alla volta, sbattendo 30 secondi dopo ogni aggiunta.

Mescolate il colorante al buttermilk e quindi versate poco per volta al composto di burro, alternando le polveri al buttermilk. Possibilmente iniziate e finite con la farina. Aggiungete anche la vaniglia e mescolate.

In una tazzina (capiente) mescolate il bicarbonato all’aceto bianco, facendo attenzione a versarlo subito nell'impasto (altrimenti ve lo troverete per tutta la cucina) e incorporatelo bene con una spatola.

Imburrate due teglie da 18/20 cm e spolverizzate con farina di riso. Fate cuocere per 40/45 minuti, o finché non vedete che è cotto (con il trucchetto dello stuzzicadenti!)

Lasciate raffreddare la torta dentro la teglia (potete usarne anche una in silicone, ma è meglio usare la carta forno per evitare contaminazioni) per 10 minuti. Poi toglietela dalla teglia e lasciatela raffreddare, quindi fasciatela nella pellicola trasparente. Fatela riposare in frigo per diverse ore (io l'ho lasciata tutta la notte). In questa maniera sarà più facile da tagliare senza che si sbricioli e sarà più semplice mettere la farcitura. Non spaventatevi se vi sembra troppo dura, perché a temperatura ambiente tornerà morbidissima.
Questa è la ricetta base, a questa si possono aggiungere infiniti sapori. Si può conservare in frigo in un contenitore ermetico e riutilizzare quando se ne ha bisogno.



Chocolate Orange Cream Cheese Frosting

1 vaschetta di formaggio morbido spalmabile (cream cheese) a temperatura ambiente
60 gr burro a temperatura ambiente
30 gr cacao amaro
250 gr zucchero a velo
Scorza di 1 arancia
Succo d'arancia q.b.
Decorato con: scorsa di arancia a lamelle e granella di pistacchi

In una planetaria (o con il mixer), sbattere il burro con il formaggio, per 2 minuti circa.
Aggiungere il cacao e lo zucchero a velo. Sbattere lentamente, per altri 2 minuti circa.
Aggiungere la scorza d' arancia e succo fino a quando il compsto è morbido e compatto, ma non liquido. Purtoppo, ho finito lo zucchero a velo e quindi a me è venuta troppo morbida!
Glassare la prima torta. Coprire con la seconda e glassare la parte superiore ed i lati.
Spolverizzzare con la granella di pistacchi e decorare con le scorzette d'arancia

Con questa ricetta partecipo per la prima volta MT Challenge 

venerdì 15 febbraio 2013

Pot pie con gli avanzi del brodo e arrosto


Come tutte le mie ricette riciclate, devo cercare di fare con gli avanzi, un qualcosa che sappia di nuovo e non un “già mangiato ieri”!

Una menzione speciale va al brodo: una volta usato il liquido e mangiato parte del lesso/bollito, mettevo il resto viene tristemente chiuso in un contenitore e dimenticato, per poi trovarmelo qualche tempo dopo, che camminava da solo in frigo...

Ora, per non ritrovarmi con le Olimpiadi nel frigo, mi ritrovo a fare le polpette, il lesso rifatto con le cipolle, finto tex-mex, ecc...

Ma trovo che l’americanissimo chicken pot pie, è la madre di tutti gli avanzi per il mio Restival (il Festival dei resti): infatti riesco ad usare tutto l’avanzo con l’aggiunta di qualche altro ingrediente per un piatto ex-novo da portare in tavola!



Pot pie con gli avanzi del brodo e arrosto

Ingredienti per 4 persone

½ (o meno) anatra arrosto avanzata tagliata a dadini

½ (o meno) gallina del brodo tagliata a dadini

2 carote già cotte del brodo tagliata a dadini

1 cipolla già cotta del brodo tagliata a dadini

1 costa di sedano già cotto del brodo tagliata a dadini

1 tazza di piselli surgelati

1/3 tazza (70 g) burro

1/3 tazza  (50 g)   farina 00

1 1/3 (320 ml) tazza brodo o acqua

2/3 (160 ml) tazza latte

Sale e pepe q.b.

Pasta sfoglia oppure impasto del Drop biscuit (qui sotto)

Drop biscuit

160 gr farina 00

2 cucchiaini lievito in polvere

½ cucchaino sale fine

¼ cucchiaino bicarbonato di soda

75 gr burro freddo di frigo

240 ml latte


Preparazione

Scaldare il forno a 220 ° C

Mettere 6 cocottine o mini pirofiline su un teglia da pizza: la teglia raccoglierà le eventuali fuoriuscite del ripieno, invece che finire sul fondo del forno


Lessare i piselli in poca (un dito circa) acqua bollente. Scolare mettere da parte.


In una pentola a bordi alti preparare la besciamella: sciogliere il burro e aggiungere la farina mescolando bene con una frusta. Aggiungere poi il latte ed il brodo/acqua, aggiustare di sale e mescolare fino ad ottenere una besciamella cremosa ma non troppo densa.

Aggiungere la carne, le carote, la cipolla, il sedano ed i piselli.


Versare il composto nelle cocottine/pirofiline.

Coprire con la pasta sfoglia tagliata a cerchi un pò più grandi delle cocottine/pirofiline oppure a quadrati, cercando di farla aderire bene

Oppure prendere una cucchaiata di impasto biscuit* e adagiare sopra il composto, senza però spalmarlo


Infornare e cuocere per 30-35 minuti.

Se viene usata la pasta sfoglia, controllare dopo circa 20 minuti la cottura, in modo che non si colorisca troppo

Solitamente il compsto di besciamella e carne tende a sobbollire e quindi fuori uscire dalle cocottine/pirofiline: per questo è importante l’uso della teglia.

Togliere dal forno e raffreddare circa 10-15 minuti prima di servire


*Impasto biscuit

In una ciotola mescolare con la frusta, la farina, bicarbonato, lievito e sale. Aggiungere il burro freddo e amalgamatelo con una forchetta e poi con le dita insieme alla farina, fino a quando il tutto diventa “sbricioloso”. A questo punto aggiungere il latte e mescolare fino a quando il composto si è inumidito: non si deve mescolare eccessivamente altrimenti il composto non lieviterà bene



Con questa ricetta partecipo al contest di Cucchiaio e Pentolone





venerdì 8 febbraio 2013

Chocolate cake with frosting - Torta al cioccolato con glassa



Dopo tanto, ho deciso di pubblicare la mia torta 2 strati-killer al cioccolato. Solitamente non dura mai più di 3 giorni, perchè non riesco a resistere a prenderne una  fettona fettina  ad ogni ora del giorno...me lo porto anche in ufficio e lo mangio di nascosto per non dividerlo con gli altri....tipo bambina con la merenda buona!
A scuola per merenda avevo spesso il pane con burro e marmellata e siccome il pane era quasi sempre quello toscano vecchio, ci voleva la dentatura di Denti d'acciaio,  il cattivo di 007  (La spia che mi amava), per mangiarlo/sgranocchiarlo.
Il pane lo compravamo in una piccola bottega e lo portavamo via, perchè a mio babbo non piaceva la micca. Solitamente il pane toscano dura a lungo, ma noi ne compravamo un paio di filoni, così il secondo diventava di legno! Buono però per le zuppe e pappe.
La marmellata invece era di fragola o fichi dei nostri alberi...
E con questi ricordi, mi consolo preparando e (ahimè) divorando mangiando la mia torta preferita.



NOTA
Mi rendo conto che pubblicare le ricette in tazze non aiuta chi non è abituato, quindi ho convertito questa ricetta in grammi , mentre l' originale che ho usato io, rimane sempre quella in tazze nella versione in inglese.



(English version below)
Torta al cioccolato con glassa alla cioccolata
Ingredienti per la torta
3 uova a temperatura ambiente
300 gr farina 00
100 gr cioccolato amaro (senza zucchero) sciolto
1 cucchiaino bicarbonato di sodio
1 cucchiaino  lievito in polvere
1 cucchiaino sale fine
150 gr burro morbido (temperatura ambiente)
400 gr zucchero semolato
1 cucchiaino estratto di vaniglia
300 ml latte

Glassa al cioccolato
130 gr Cacao amaro in polvere
450 gr zucchero a velo
80 gr burro morbido
1 cucchiaino estratto di vaniglia
60 ml latte



Accendere il forno a 180° C
Imburrare ed infarinare 2 teglie/stampi tondi di 25-25 cm di diametro oppure usarne in silicone senza imburrare.
In una ciotola mescolare la farina, bicarbonato, lievito in polvere e sale. Tenere da parte.

In una planetaria o ciotola grande versare il burro morbido e sbattere/mixare bene per circa 30 secondi,  poi aggiungere lo zucchero poco alla volta, fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere le uova una alla volta, sbattendo bene dopo ogni aggiunta.
Aggiungere la vaniglia ed il cioccolato sciolto (o a bagnomaria o al microonde).

Aggiungere alternando il latte con il composto fatto con la farina, mescolando/mixando il tutto fino a quando si ottiene un composto omogeneo (circa 20 secondi).
Versare metà composto in ciscuna  teglia/stampo.

Infornare e lasciare cuocere per 30-35 minuti. Trascorso questo tempo fare la prova dello stecchino: inserire uno stecchino/stuzzicadente nel centro della torta e, se quando estratto, è pulito allora la torta è pronta. In caso contrario, se l'impasto si attacca allo stecchino, lasciare in forno ancora 5 minuti e riprovare.





Lasciare raffreddare le torte per circa 10 minuti, poi rimuoverle dalle teglie/stampi e lasciare raffreddare completamente.
Quando pronte, spalmare la glassa al centro di una delle due torte, poi coprire con l'altra torta e glassare i lati e la parte superiore con la restante glassa.





Conservare in frigorifero oppure in un posto fresco. Si conserva bene a temperatura ambiente per circa 4-5 giorni e in frigo per 1 settimana.


Con questo dolce al cioccolato, partecipo alla raccolta di Oggi Pane e Salame Domani


E al giveaway di Dolce Meringa



Chocolate cake with chocolate butter icing
Ingredients
3 eggs room temperature
2 1/2 cup sall-purpose flour
3 1-ounce unsweetened chocolate square, melted
1 tsp baking soda
1 tsp baking powder
1 tsp salt
3/4 cup butter, softened
2 cups sugar
2 tsp vanilla
1 1/4 cups milk

Icing
1 cup unsweetened cocoa powder
1/3 cup butter, softened
3 1/2 cups powdered sugar
1 tsp vanilla extract
1/4 cup milk
Directions
Preheat oven to 350 degrees F
Grease and lightly flour two 8x1-1/2-inch round cake pans. Set aside.
In medium bowl stir together flour, baking soda, baking powder, and 1/2 teaspoon salt; set aside.
In large mixing bowl beat butter with electric mixer  for 30 seconds.
Gradually add sugar,  beating until well combined. 
 Add eggs one at a time, beating after each addition. Beat in vanilla and chocolate. Alternately add flour mixture and milk to butter mixture, beating on low after each addition just until combined. Beat on medium to high 20 seconds more.
Divide batter among prepared pans.
Bake 30 to 35 minutes or until a wooden toothpick inserted near centers comes out clean.
Cool cakes in pans on wire racks 10 minutes. Remove layers from pans. Cool thoroughly on wire racks.
Frost with chocolate frosting.
Store in the refrigerator.

Icing
In large bowl,  cream butter with electric mixer. Add cocoa and vanilla. Gradually add sugar, beating well .
When all sugar has been mixed in, icing will appear dry.
Add milk and beat until light and fluffy.
If leftover, refrigerate in an container and it can be stored 2 weeks.
Rewhip before using.

venerdì 1 febbraio 2013

Brownies se fossi un dolce


Se fossi un dolce? A dire la verità non mi sono mai pensata come tale. Però, se penso ad un dolce, un dolcino per esattezza, forse mi potrei paragonare ad un brownie. Un piccolo quadratino dolce e cioccolatoso.

Un amalgama di ingredienti amari, dolci, profumati, croccanti con il cuore morbido.

Mi sento un pò croccante, a volte un pò dura, fuori. Sicuramente ruvida, come la superficie di questi brownie.

Ma poi mi sciolgo alla vista di un bel tramonto, un sorriso inaspettato, un aiuto da parte di uno sconosciuto
Questo è il primo dolce che ho imparato a fare e mi rimane sempre nel cuore.





(English version below)

Brownies

60 grammi cioccolato amaro fondente (senza zucchero), tagliato a pezzettoni

120 grammi burro a pezzettoni

200 grammi zucchero semolato

2 uova

½ cucchiaino estratto di vaniglia

80 grammi farina 00

½ cucchiaino di lievito in polvere

Un pizzico sale

100 grammi noci tritate

12 mezze noci per la decorazione


Pre riscaldare il forno a 170 gradi Celsius

Imburrare una teglia rettangolare (10 x 20 cm circa)

Sciogliere il cioccolato ed il burro nel microonde o a bagnomaria fino a quando sono entrambi sciolti. Mescolare bene per amalgamare il tutto.

Mentre si aspetta, mescolare in una scoldella a parte, la farina, il lievito ed il sale.

Nel mixer o scodella più grande, sbattere le uova con lo zucchero, poi aggiungere il cioccolato fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungere la vaniglia.

Aggiungere la miscela con la farina ed infine le noci tritate
Versare il composto nella teglia e stenderlo con una spatola.

Decorare con le mezze noci

Infornare per 30-35 minuti e fare la prova dello stecchino nel mezzo dei brownies.

Togliere dal forno e dopo circa 10 minuti tagliare i brownies a quadretti



Con questa ricetta partecipo al contest di Annarita Il Bosco di Alici





Brownies

2 ounces unsweetened chocolate, coarsely chopped

1/2 cup unsalted butter, cut into pieces

1 cup granulated whitesugar

2 large eggs

1/2 tsp vanillaextract

3/4 cup all-purpose flour

½ teaspoon baking powder

1/4 teaspoon salt

1 cup chopped walnuts or pecans (optional)

12 half walnuts

Preheat oven to 325° degrees F. Butter an 8 inch rectangular baking pan.

Melt the chocolate and butter in the microwave or a pan placed over a saucepan of simmering water. Stir well.

While waiting, sift the flour, baking powder and salt in a bowl.

Beat eggs and sugar well, then add the chocolate mixture and the vanilla.

Stir in the flour mixture and chopped nuts.

Decorate with the half walnuts.

Pour into the prepared pan and bake for about 30 - 35 minutes, or until a toothpick inserted in the center comes out clean. Remove from oven and let cool on a wire rack. After 10 minutes cut in small squares.