martedì 17 dicembre 2013

L'orto di fine estate per Natale al Verde



 Lo so....queste foto appartengono all'estate, anzi a fine estate.
Un pomeriggio mi sono armata di macchina fotografica e sono andata nell'orto con cattive intenzioni!
Ho quindi fotografato senza pietà tutte le verdure e frutti che ho amorevolmente coltivato per mesi!
Ovviamente non parlo delle vesciche sulle mani, visto che ho dovuto zappare e vangare un terreno non lavorato.
Non parlo neanche del mal di schiena ottenuto dopo ore piegata a piantare semi e piantine.
Per non parlare delle punture di insetti di varia natura
Lasciamo perdere va! Però, devo dire che il risultato è stato sorprendente, visto che non ho usato alcun tipo di pesticida, solo un pò di fertilizzante naturale (the very best stallatico!)....


Perchè parlo del mio orto? Perchè, anche se ho avuto qualche acciacco lieve disturbo di tipo fisico (colpa mia che non sono allenata!!), ho avuto la soddisfazione di poter mangiare qualcosa che ho coltivato e visto crescere. E di poter snobbare, almeno per qualche settimana, i supermercati con i prodotti industriali


E quindi, ecco il mio negozio di frutta e verdura della passata estate

 Ho dato libero sfogo alla mia "creatività" culinaria e ho fatto passata di pomodoro, pelati, peperoncini ripieni, cetrioli in agrodolce, melanzane sott'olio
confettura di albicocche (dell'orto), e di susine (selvatiche), , sciroppo di lamponi (dell'orto).
 Insomma, tanti belle cosine da gustare ora, con il freddo e il gelo del primo inverno


pere (selvatiche)


more (selvatiche) 


Erbe trovate sui poggi nel campo (origano, nepitella e mentuccia)



E tanti bei vasetti preziosi da regalare
Rigorosamente fatto in casa



Questo post partecipa all'iniziativa promossa da Aboutgarden, L'ortodimichelle e GiatoSalò
Natale al  VERDE!









16 commenti:

  1. sei molto fortunata ad avere avuro un orto cosi bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevi vederlo prima della "cura" ;)
      E' una grande soddisfazione
      Grazie per essere passato

      Elimina
  2. fai bene ad essere orgogliosa del tuo orto e dei suoi frutti, conosco la fatica che costa. Nel mio giardino, dopo il secondo anno, ho tolto l'orto e al suo posto ho vigliaccamente sistemato un'amaca ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene!!! Sto criminalmente pensando anche io di dedicare un angolino all'amaca...ma non so se le piante dei dintorni approveranno! :))

      Elimina
  3. Coltivare l'orto è fatica ma non delude mai!
    E non ultimo sazia anche gli occhi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara! Quello che sai l'ho finito e lo pubblicherò nel prossimo post

      Elimina
  4. deve essere una gran bella soddisfazione riuscire a coltivare ed ad ottenere risultati.
    Ho provato a fare svariati tentativi nel mio giardino ma credo di avere il pollice grigio ^_^
    chissà magari quest'anno sarò più fortunata....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai prova, anche solo con poche piantine, magari di pomodorini. Vedrai che soddisfazione

      Elimina
  5. l'orto è un privilegio di pochi, ci vuole passione fatica ma ripaga alla grande!!!
    ciao Isabel che bello il viale di ulivi nella tua testata....
    simonetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione: me lo dico anche io, mentre zappo qualla terraccia pietrosa.. ;))
      Il viale di ulivi è davanti alla mia casa: tra le piante crescono dei fiori bellissimi e erbe per la mia cucina

      Elimina
  6. Stupendi quei pomodori! Chissà quali prelibatezze hai preparato con queste meraviglie e che soddisfazioni avere un'orto così!
    Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Erano buonissimi e la soddifazione è davvero grande

      Elimina
  7. Stupende immagini e goloso quanto appeso..tutto. Ricordo in un campeggio mele selvatiche immangiabili ovviamente ma un signora le ha tagliate a spicchi e cotte in poca acqua zuccherata con la cannella: risultato splendido abbiamo fatto scorpacciata con biscotti e tè (era una olandese). Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che proprio domenica ho raccolto delle mele selvatiche vicino a un parco e me le sono portate a casa e stanno aspettando un uso consono..direi che cotte con zucchero e cannella sono un'ottima soluzione
      Ciao

      Elimina
  8. Wow che fortuna cara!! Un abbraccio sweet heart :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Hun! I hope to have a chance to give you some of these!

      Elimina