lunedì 15 aprile 2013

Naan


Sto disperatamente cercando di ignorare lo stomaco che borbotta e l'acquolina in bocca, ripensando a questi naan.
A quando li ho visti,  li ho preparati, li ho assaggiati.
Non avevo mai usato lo yogurt in un impasto di tipo "panoso" e non mi convinceva del tutto, ma l'idea di provare qualcosa di diverso dal solito pane/focaccia/pizza mi incuriosiva
Ma nel momento in cui ho messo le mani in pasta, non ho avuto più dubbi. Era come impastare della crema, fresca, morbida, e poi bella liscia e compatta.
E poi è l'ideale quando non si ha voglia di accendere il forno!
Li ho trovati un ottimo accompagnamento ad un piatto di   lenticchie o un'insalatona

Naan
Per 4 persone

400 g farina 00
30 gr lievito madre essiccato
1 vasetto di yogurt naturale magro
3 cucchiai olio extravergine di oliva
1 cucchiaino sale fine
1 dl acqua tiepida

250 g di formaggio cremoso
Olio extravergine di oliva
Sale
Setacciare la farina con il lievito e il sale. Aggiungere lo yogurt e 3 cucchiai d'olio. Amalgamare
Incorpora, gradualmente, circa 1 dl di acqua tiepida.
 Impastare, aggiungendo eventualmente ancora poca acqua, fino a ottenere un impasto morbido. 

Lavorare  per una decina di minuti, formare un panetto e lasciare riposare coperto da un telo per 2 ore. 
Dividere l'impasto in 4 parti. Stendere ogni pezzo con il matterello fino ad ottenere un disco sottile e aggiungere il formaggio al centro.

Ripiegare il bordo del disco di pasta verso il centro, in modo da coprire il formaggio. Infarinare leggermente e stendere delicatamente con il matterello, allargandolo e assottigliandolo, e facendo attenzione a non romperlo, per non fare uscire il ripieno.


Ungere leggermente la padella antiaderente con un velo d'olio e, quando sarà caldissima, cuocere il naan con il coperchio, 2 minuti per parte, finché sarà gonfio e dorato. Procedere allo stesso modo per tutti gli altri pani preparati e servili tiepidi.
Questa ricetta è stata liberamente interpretata da Sale & Pepe


Con questa ricetta partecipo alla raccolta Panissimo di Sandra e di Barbara  
 

13 commenti:

  1. Nooo... ma come si fa ad andare a letto dopo questa visione...?! Non oso pensare a quanto siano buoni!! ( e mannaggia a me che ho iniziato la dieta oggi!)
    Un abbraccio, mi segno subito la ricetta:-)

    Cristina

    RispondiElimina
  2. Ho scoperto il naan bread da poco e me ne sono innamorata!A Londra lo mangiavo spesso (anche perchè lì lo trovi anche al supermercato). Proverò a farlo anch'io!

    RispondiElimina
  3. Ciao carissima! Sono davvero molto curiosa di provare questo pane (che per altro ho trovato nominato in un sacco di libri che ho letto). Grazie per la ricetta :-) Bacioni

    RispondiElimina
  4. miseriaccia che buoni questi naan!!! viene voglia di provare subito subito!!!
    grazie tesoro, ti inserisco subitissimamente!!!!
    Sandra

    RispondiElimina
  5. Mmmmmmmhhhhh Isabel, adoro il naan, mi fai venire voglia di provarlo anche se di panificazione non ci capisco un'acca :)
    Ad esempio, se non ho il lievito madre come posso fare???
    Un bacio, e grazie!

    RispondiElimina
  6. bellissima questa ricetta, la voglio provare al più presto!

    RispondiElimina
  7. Mmmmmm... torno su blogspot dopo un secolo e cosa mi ritrovo davanti? Questa meraviglia! *_* Grazie per averla postata, me la salvo e prima o poi ci provo! Solo a vederli mi viene voglia di fare merenda :D

    RispondiElimina
  8. Buonissimi, sono fantastici!! Mi segno la ricetta! Ciao!

    RispondiElimina
  9. mmmmmmmm sembrano gustosissimiii, da provare in questo fine settimana piovoso1
    grazieee

    RispondiElimina
  10. Ma daaaaiii! Non li conoscevo proprio e poi che figata che si cuociono senza forno! Sai quando li vedo bene? D'estate quando uno torna dal mare ed ha voglia di pizza o simili e non ha a disposizione il forno o non vuole accenderlo! Come hai detto te, con una bella insalatona e via!
    Me ne ricorderò! Brava Isabel!

    RispondiElimina
  11. NOn conosco assolutamente questo pane ma mi sembra fantastico. E poi il fatto di nascondere un cuore di formaggio è davvero intrigante.
    Però quando sento pronunciare la parola pane mi viene la tristezza.....come si fa a vivere senza? Uffa!
    Un abbraccione cara (hai ragione, proprio stile Fantozzi!).
    Pat

    RispondiElimina
  12. Mi è venuta l'acquolina in bocca...

    RispondiElimina
  13. Mai provato questo pane, secondo te posso sostituire il lievito con il lm?
    Comunque lo proverò!! :)

    Anche a me piace tantissimo mettere le mani in pasta :)

    RispondiElimina