mercoledì 31 ottobre 2012

Happy Halloween

In linea con un commento che ho scritto, mi ritorna in mente quando festeggiavo Halloween e andavo in giro a chiedere dolcetto o scherzetto bussando alle porte delle case del mio quartiere.
Mi ricordo che ero vestita da angelo con tanto di aureola e alette.
Mi ricordo tutti i dolci fatti in casa che erano dentro la mia borsa. Ora non si può più dare via dolci fatti in casa, solo quelli comprati e rigorosamente sigillati!
Mi ricordo le decorazioni di tutti i tipi: zucche di tutte le forme e colori, intagliate e non. Streghe attaccate ad alberi, sagome di gatti neri, corvi, pipistrelli e topi.
E tutte quelle ragnatele che avvolgevano le case.
E le luci che illuminavano le zucche nel buio della notte.
E poi vedere i costumi degli altri bambini e guardare cosa c'era nelle loro borse.
Tutto questo succedeva in USA tanti anni fa. Ormai un lontanissimo ricordo.
Happy Halloween


I wrote a comment on a post and this took me back when I celebrated Halloween and went trick-or-treating around my neighborhood, knocking at each door.
I remember that I was dressed as an angel with wings and aureola.
I remember home made sweets that were in my bag. Now you can only give away sealed store bought candy.
I remembers all the decorations: pumpkins of all colors and shapes, carved and not. Witches hanging from trees, black cat, raven, bat and mouse silhouettes.
And all those cobwebs all over the houses.
And the lights inside the pumpkins in the dark night
And then looking at the other kids' costumes and inside their trick-or-treat bags.
All this happend in the US a long time ago. Only memories
Happy Halloween

9 commenti:

  1. Che bello e che atmosfera ci sarà stata! Forse noi che ci "adeguiamo" a questa festa per il divertimento dei nostri bambini non possiamo capire fino in fondo... ma forse tra un po' ci arriveremo, chissà ;-)

    RispondiElimina
  2. Ah, finalmente una che halloween lo ha vissuto davvero!
    Dico un vero halloween, non una pallida copia europea.
    Grazie del tuo bel ricordo.

    RispondiElimina
  3. è inutile una festa di tradizione esportata non troverà mai le radici in un altro paese. Non è tradizione da noi e non si può capire. Il fatto dei dolcetti confezionati comunque penso hanno fatto perdere un pò lo spirito di tradizione!!!

    RispondiElimina
  4. Come ti capisco cara Isabel! Io sono cresciuta con gli americani ed ho studiato in scuole filo americane :-)
    Poi ci racconterai di piu della tua infanzia negli usa? Ma sei americana o italiana?
    Ecco perché spesso mi lasci battute in inglese !
    Now I got it pal ;-) I'll talk to you again ^_^

    RispondiElimina
  5. No Halloween trick or treating here but lots of huge pumpkins!

    RispondiElimina
  6. Che bello leggere di queste tradizioni raccontate da chi le ha vissute lì dove sono nate!
    Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  7. che sapore di nostalgia... un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Oh mamma. Mi rendo conto di essere mostruosamente vecchia quando leggo post come questi. Marò! Io che la prima volta che ho scoperto Halloween ero in Canada ed avevo 25 anni, al mio primo viaggio di lavoro mi sono ritrovata a intagliare zucche per i nipoti di mio marito! Sono passati 20 anni e da almeno 10 Halloween si festeggia anche qui. Mi sento male, mi sento!
    Un bacione grande, Pat

    RispondiElimina
  9. ah! avrei pagato per poterlo fare anch'io quel che racconti. Ma sono nata qui, e anche se la Pat dice che si festeggia da dieci anni almeno anche in Italia, da noi ancora non si fa..
    però una zucca intagliata ce la possiamo permettere, mi fa tanta allegria!

    RispondiElimina