venerdì 21 settembre 2012

Non ci resta che piangere - Rosticciana con patate

Ho spesso pensato ad un film che mi ha fatto riflettere, ridere e criticare. Ho pensato che il film che mi ha fatto avere queste sensazioni è Non ci resta che piangere .
Mi fa venire in mente la rusticità dell'ambiente in cui capitano i nostri "eroi" e il loro abituarsi ad un mondo dimenticato e sconosciuto.
Si mangiava nelle ciotole di legno e con le mani. Si cucinava con il fuoco vero, quello del caminetto, con gratelle e pentoloni appesi.


Ho pensato di abbinare un piatto rustico, che di più non si può come la rosticciana o rostinciana.
In tosacana si chiama così, ma da altre parti la chiamano puntine, costine, costicine e altro.

L'accostamento perfetto sono le patate arrostite


Rosticciana in gratella con patate arrosto


1 kg di rosticciana
sale q.b.
ramerino/rosmarino
patate


Accendere il fuoco del camino
Aspettare che il legno diventi carbone rosso vivo
Mettere  la griglia su 2 mattoni e farla scaldare bene
Adagiare le rosticciane sopra la griglia e rigirare spesso
Alimentare il fuoco dietro la griglia perchè le rosticciane devono cuocere anche ai lati

Mettere un poggia-tutto di ferro sotto alla griglia e appoggiare  una teglia di ferro o acciaio sopra i carboni con dentro le patate, sale grosso e ramerino. Non occorre aggiungere olio in quanto le patate cuoceranno nel grasso che cola della rosticciana. Mecolare le patate spesso  per evitare che attacchino alla teglia.

Servire caldi e mangiare la rosticciana con le mani, rigorosamente!

Con questa ricetta partecipo al contest di Patty  Andante con gusto per la categoria Commedia leggera









9 commenti:

  1. ...che fame!!

    Anche io l'ho assaggiata come la descrivi! OTTIMA!!!

    Grazie per il passaggio al mio blog! ;)

    Buon w.e! ;) NI

    RispondiElimina
  2. ciao Isabel! che bello che partecipi anche tu!
    buona la "rosticciana"! io adoro le grigliate così :-)
    sai che invece non conosco il film :( devo assolutamente rimediare!
    vaty

    RispondiElimina
  3. Ciao! bello il tuo blog...e quante ricettine interessanti e spunti creativi!
    Mi unisco fra i tuoi sostenitori per non perdermi le tue prossime realizzazioni!
    Ti aspetto da me, se ti va, per condividere insieme tante nuove idee culinarie!
    A presto!

    RispondiElimina
  4. Che delizioso questo piatto e che bella l'immagine del caminetto che riscalda anche il nostro cuore...

    RispondiElimina
  5. Un film assolutamente mitico. Una delle commedie più divertenti degli ultimi 20 anni. Due attori che da soli reggono un intero film. E la nostra Toscana del 1400 quasi 1500 in quel di Frittole che mi ha sempre fatto ridere. Grazie per esserti ricordata di questo piccolo gioiello di comicità e per averlo ben rappresentato con un piatto che gli assomiglia in tutto e per tutto. Ti inserisco solo adesso e mi scuso per il ritardo. Ma Grazie e grazie ancora. Un bacione, Pat

    RispondiElimina
  6. Mmmmm proprio una buona ricettina autunnale!

    RispondiElimina
  7. Ho promesso di partecipare, ma non l'ho ancora fatto!!! Non dirlo a Patty :)))

    RispondiElimina
  8. perfettamente azzeccata la rosticciana con le patate per quei due mostri sacri dell'ironia all'italiana....

    RispondiElimina